Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Criminalità giovanile, più di 13mila ragazzi presi in carico nel 2021: il 47% sono in Campania

Mercoledì 27 Aprile 2022
Criminalità giovanile, più di 13mila ragazzi presi in carico nel 2021: il 47% sono in Campania

Nel 2021 in tutta Italia sono stati presi in carico dai servizi della giustizia minorile 13611 ragazzi di cui il 47,6%, pari a 6569, in Campania. Il dato è emerso in occasione della presentazione del rapporto annuale sulla situazione nelle carceri regionali realizzato dall'ufficio del garante regionale.

«È evidente - ha affermato il garante regionale, Samuele Ciambriello - che molti minori del nostro territorio passano dal disagio alla devianza e poi alla microcriminalità. Mi chiedo che cosa fanno le istituzioni ai vari livelli?». I numeri riferiscono che nel 2020 gli uffici dei servizi sociali avevano preso in carico per la prima volta 498 adolescenti, mentre nel 2021 sono stati appena 18 quelli presi in carico per la prima volta a fronte di 825 che lo erano stati già precedentemente.

Video

Prevalentemente i minori hanno compiuto reati lesivi contro la persona piuttosto che altre tipologie. Al 31 dicembre 2021, sono transitati nell'Istituto penale minorile di Nisida 103 ragazzi di cui 91 maschi, 14 stranieri e 12 ragazze, mentre nell'Istituto di Airola 35 di cui 8 stranieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA