Napoli, fondi per Palavesuvio e altri impianti: al via la manutenzione dopo le Universiadi

Al via la manutenzione dopo le Universiadi del 2019 che avevano permesso di riqualificare le strutture

Il Palavesuvio di Ponticelli
Il Palavesuvio di Ponticelli
di Alessandro Bottone
Venerdì 2 Dicembre 2022, 20:50 - Ultimo agg. 20:59
3 Minuti di Lettura

Le Universiadi del 2019 hanno permesso di riqualificare numerosi impianti sportivi a Napoli, ma a distanza di tre anni dall'evento internazionale è necessario intervenire per assicurare la giusta manutenzione  così da permettere il pieno utilizzo dei beni pubblici ai cittadini, specie ai più giovani. Una vera e propria sfida per l'amministrazione comunale che ha stanziato le risorse per alcuni impianti di Napoli Est.

I fondi sono utili alla manutenzione del Palavesuvio e dello stadio Ascarelli a Ponticelli, del Caduti di Brema a Barra e del campetto a San Pietro a Patierno. In particolare, con circa 35mila euro si mette mano al palazzetto Indoor del complesso sportivo di via Argine che accoglie manifestazioni sportive di interesse nazionale e internazionale. Il parquet centrale e la pista di atletica, infatti, hanno ospitato numerosi eventi di ginnastica e di pallavolo, e non soltanto, attirando spettatori e troupe televisive. I lavori, che Palazzo San Giacomo ha affidato a un’impresa, saranno impegnati per mettere mano alla fogna - visto il problema di mancato deflusso delle acque sporche - e per realizzare un impianto di emergenza per consentire l’illuminazione dei viali esterni.

Per le altre tre strutture comunali si impegnano complessivamente circa 15mila euro. Gli impianti - i campi di calcio Giorgio Ascarelli a Ponticelli, il Caduti di Brema a Barra e il campo San Pietro a Patierno nell’omonimo quartiere - sono stati riqualificati in occasione delle Universiadi e ospitano quotidianamente attività amatoriali e sedute di allenamento. Gli interventi, anch’essi affidati a un privato, potranno riguardare cancelli, infissi, recinzioni, servizi igienici così come punti luce danneggiati. Si lavorerà anche per risanare l’intonaco e per ripristinare il manto impermeabile sui solai così da eliminare le infiltrazioni. Opere di manutenzione ordinaria  necessarie affinché non si sprechino le importanti risorse economiche arrivate negli anni scorsi con la kermesse sportiva. 

Video

Sullo sfondo gli interventi di più ampia portata. Nel Caduti di Brema in via delle Repubbliche Marinare a Barra si immagina di realizzare un vero e proprio "Polo dello sport" grazie alle risorse del Poc Metro. Potrebbero essere dei privati, invece, a interessarsi di ulteriori lavori di restyling e della gestione del palazzetto Indoor del Palavesuvio di Ponticelli così come previsto dal progetto per il quale il Comune di Napoli ha confermato l'interesse pubblico. Molti altri fondi sono utili per garantire sicurezza e decoro negli impianti sportivi della zona orientale di Napoli e, in particolar modo, in quelli a libera fruizione affidati alle Municipalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA