Natale a Napoli, al Vomero parte la petizione per avere «luci d'autore»

Natale a Napoli, al Vomero parte la petizione per avere «luci d'autore»
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 16:49
3 Minuti di Lettura

Gennaro Capodanno, presidente del comitato valori collinari, già presidente della circoscrizione Vomero, è intervenuto sulla possibile decisione di non installare le caratteristiche luminarie che negli anni scorsi hanno abbellito strade e piazze del capoluogo partenopeo, lanciando una petizione dal titolo: Napoli: vogliamo le "luci d'Autore" per illuminare il Natale.

«La petizione è indirizzata al presidente della giunta regionale della Campania, De Luca, al sindaco di Napoli, Manfredi, e al presidente della camera di commercio di Napoli, Fiola. Apprendiamo da alcuni organi d'informazione che le strade e le piazze del capoluogo napoletano rischiano di restare al buio, prive delle caratteristiche luminarie, nel periodo natalizio. Con la presente petizione diciamo no a questa evenienza, invitando regione Campania, comune di Napoli e camera di commercio di Napoli a procedere, in tempi rapidi, a un nuovo bando, adeguando le somme a disposizione, per poter installare le luci d'autore che avrebbero dovuto illuminare le strade cittadine con le opere realizzate ad hoc dall'artista Lello Esposito».

«Seppure in misura ridotta e per il solo periodo dalla festa dell'Immacolata fino all'Epifania, tenendole accese anche solo fino a mezzanotte, per risparmiare sui costi energetici, riteniamo che l'installazione delle luminarie natalizie contribuisca non solo a rendere più allegra e vivibile la città, soprattutto per i bambini, dopo un lungo periodo di restrizioni e di sofferenze, determinate prima della pandemia e successivamente dai noti eventi bellici, ma principalmente che possa concorrere a salvaguardare le tante attività turistiche e commerciali che, a causa del permanere della crisi, aggravata degli aumenti, a partire da quelli per le materie prime e per il caro bollette, rischiano di chiudere con l'arrivo dell'anno nuovo».

 

«Peraltro, non si comprende perché a Salerno anche quest'anno, come negli anni scorsi, saranno installate le luci d'artista, seppure per periodi e tempi ridotti, mentre il capoluogo della Campania dovrebbe invece farne a meno, lasciando strade e piazze al buio per tutto il periodo natalizio, con presumibili gravi ricadute sul turismo e sul commercio, settori che notoriamente attraversano un periodo di difficile crisi economica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA