I quattro morti di Torre del Greco e quel cambio di marcia a Pontecagnano: «Perché non andiamo a Nizza?»

ARTICOLI CORRELATI
di Francesca Raspavolo

  • 2164
TORRE DEL GRECO - Erano diretti al mare in Calabria ma lungo la strada un improvviso cambio di programma che si è poi rivelato fatale: «Ragazzi, ma perché non ce ne andiamo a Nizza e poi a Barcellona? Forza! È estate. Ci divertiremo tantissimo». La beffa del destino: Matteo Bertonati, Giovanni Battiloro, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione - i 4 ragazzi di Torre del Greco morti nel crollo del viadotto Morandi - non dovevano trovarsi su quel ponte. Non secondo i loro piani iniziali: erano a Pontecagnano diretti verso il sud Italia, ma l’idea di trascorrere il Ferragosto in Costa Azzurra li ha convinti a un maledetto cambio di marcia. Uniti nella vita come nella morte, partiti insieme per le vacanze da Torre del Greco, torneranno insieme questo pomeriggio per il loro ultimo viaggio. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 16 Agosto 2018, 22:58 - Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 11:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP