Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, Abc si aggiudica un finanziamento di 27 milioni per aggiornare le reti idriche

Martedì 8 Marzo 2022
abc Napoli

Abc Napoli, azienda idrica del Comune di Napoli, si è aggiudicata un finanziamento di 27 milioni di euro per ammodernare le reti idriche. Il progetto «Abc4innovation» è stato infatti selezionato tra i progetti presentati attraverso l'Eic - Ente idrico campano - che saranno finanziati con i fondi del pon Infrastrutture e reti. Gli obiettivi primari sono la riduzione delle perdite nelle reti di distribuzione dell'acqua e la completa digitalizzazione delle stesse.

«La città di Napoli - spiega una nota - verrà così dotata di una rete idrica »intelligente«, gestita attraverso un sistema tecnologico e all'avanguardia, che consentirà una gestione sempre più ottimale delle risorse idriche, con la conseguente riduzione degli sprechi e l'aumento della resilienza ai cambiamenti climatici». La proposta progettuale prevede la distrettualizzazione dell'intera rete idrica napoletana, l'installazione di 30mila misuratori di utenza in telelettura, l'implementazione di una piattaforma Gis integrata estesa fino ai contatori finali collegati con gli applicativi esistenti in azienda, e l'implementazione di strumenti per il monitoraggio quali-quantitativo della risorsa idrica per il controllo attivo delle pressioni e la riduzione delle perdite.  

Video

«Attraverso la realizzazione di questo progetto, Abc sarà investita da una vera e propria 'rivoluzione tecnologicà: la creazione di una rete intelligente ci consentirà di gestire le risorse idriche in maniera sempre più efficiente, e di porci all'avanguardia nella lotta agli sprechi e nella promozione di tecnologie sempre più green», dichiara Alessandra Sardu, presidente di Abc. «Con questo progetto - aggiunge - ci avviamo a passo svelto verso quella che sarà l'Abc del futuro: tecnologia e sviluppo. A nome del cda ringrazio sentitamente i dirigenti, i funzionari e in particolare l'unità sviluppo e ricerca di Abc per l'importante lavoro svolto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA