Anacapri, al via la rassegna “Il salotto della sfinge” a Villa San Michele

di Mariano Della Corte

ANACAPRI - Al via domani sera, fino a domenica primo settembre, la prima edizione della rassegna “Il salotto della Sfinge” a Villa San Michele. Incontri di cinema, arte, letteratura e sport sul tema dell’uguaglianza. Ospiti Mimmo Calopresti, Tosca D’Aquino, Renato Carpentieri, Alessio Cremonini, Cinzia Leone, Cesare Cunaccia, Liselotte Watkins, Anton Emilio Krogh, Lisa Ek.

Come un happening tra amici, in una delle stanze della propria casa, scrittori, registi, attori, raccontano il loro lavoro, svelano i dietro le quinte, esaudiscono le curiosità della platea. La rassegna, gratuita fino ad esaurimento posti, è organizzata dalla Fondazione Axel Munthe, diretta dalla soprintendente Kristina Kappelin, con il patrocinio del Consolato di Svezia, della Città di Capri, del Comune di Anacapri, della SIAE e dell’Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo Isola di Capri e in collaborazione con l’hotel Capri Palace, e le case editrici Assouline, Mondadori e Mursia.
 
 

L’ inaugurazione è prevista per domani alle ore 19,00 con la mostra “Sbiadito” dell’artista svedese Liselotte Watkins, osannata dal New York Times Magazine che sarà presente a Capri per un reportage sulla sua esposizione, visitabile fino al 20 settembre. Illustratrice e scenografa, la Watkins lavora abitualmente per riviste e aziende di moda e per la sua prima personale sull’isola azzurra si è lasciata ispirare dall’affascinante storia di Axel Munthe. Così come Villa San Michele ha rappresentato il sogno del famoso scrittore, le opere di Liselotte Watkins rievocano il desiderio delle donne nei confronti del medico svedese. Sculture come dame del suo tempo, incastonate nel giardino della memoria, ma ancora appassionate e piene di speranze. Colori tenui e finitura leggermente polverosa che evocano il passato e la reminescenza.

Seguirà, alle ore 20,00 la presentazione del libro “Ti rubo la vita” della poliedrica Cinzia Leone edito da Mondadori, Premio Rapallo 2019. Insieme all’autrice, interverrà Enrica Amaturo. Tolleranza, uguaglianza, identità sono i temi che ruotano intorno alle vicende delle protagoniste. Tre donne forti, che l’autrice sceglie di raccontare, accompagnate da personaggi cangianti, capaci di cambiare il loro destino: una musulmana, un'ebrea italiana degli anni Trenta e una donna di oggi. Tutte e tre subiscono un furto e spezzano un contratto. Giornalista e scrittrice, Cinzia Leone inizia la sua attività di disegnatrice nel 1978 dando avvio a una carriera come art director per mensili e periodici. Insegna allo IED e lavora per la televisione realizzando sigle e cartoni animati.

La rassegna continua con altri appuntamenti per tutto il weekend. Tra i protagonisti di venerdì Cesare Cunaccia che presenterà l’opera “Capri, dolce vita”, racconti per immagini dell’isola azzurra di ieri e di oggi, Assouline Editore; Lisa Ek, ex giocatrice del campionato svedese, asso della Fiorentina, racconterà del suo impegno a favore dell’integrazione giovanile, insieme alla soprintendente di Villa San Michele Kristina Kappelin. Sabato la rassegna continua con la presentazione dell’ultimo librodi Anton Emilio Krogh, “Non si può fermare l’estate”, edito da Mursia, insieme all’attrice Tosca D’Aquino. Un duo d’eccezione per affrontare temi preziosi come l’amicizia, la libertà, l’uguaglianza con profondità e brio. A seguire l’incontro con Alessio Cremonini, Premio David di Donatello 2019 come miglior regista esordiente per il film “Sulla mia pelle”: l'emozionante racconto, senza accuse né morali, degli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi (Alessandro Borghi).

Domenica 1 settembre giornata interamente dedicata al cinema con due tra i nomi più illustri del panorama italiano: alle ore 19,00 Mimmo Calopresti racconterà al pubblico la lavorazione del film Aspromonte, la terra degli ultimi con Marcello Fonte e Bruni Tedeschi. Alle ore 20.00 si continua con Renato Carpentieri: un talk per celebrare l’attore e regista, Premio David di Donatello 2018 come miglior attore protagonista de "La tenerezza", che interpreterà per pubblico caprese brani famosi sul tema dell’uguaglianza.
 
Mercoledì 28 Agosto 2019, 13:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP