CORONAVIRUS

LuisaViaRoma per Unicef a Capri: tante star e un milione di euro per l'emergenza Covid

Domenica 30 Agosto 2020 di Mariano Della Corte

Si è tenuto ieri sera nella magica cornice della Certosa di San Giacomo a Capri il terzo evento di beneficenza di LuisaViaRoma a favore di Unicef Italia per l’emergenza Covid-19.

L’indimenticabile serata si è svolta con un cocktail, una cena di gala e un’asta. Celebrità internazionali, filantropi ed altri noti ospiti provenienti da tutto il mondo hanno partecipato all’evento e hanno aiutato a raccogliere oltre 1 milione di euro per sostenere la missione di Unicef. I fondi raccolti saranno impiegati per fornire materiali sanitari e formare le comunità e gli operatori sanitari per la prevenzione e la cura del Covid-19.

L’evento, ospitato da Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma, Paolo Rozera, direttore generale di Unicef Italia e Tommaso Chiabra, Fundraising Chairman Unicef Italia, ha visto la partecipazione di performers come il gruppo pluripremiato Clean Bandit, la pop-star Rita Ora e il leggendario tenore italiano Andrea Bocelli. Noti ospiti hanno reso la serata ancora più speciale, fra questi: Alessandra Mastronardi (GoodWill Ambassador Unicef Italia), Natasha Poly, Nathalie Emmanuel, Tina Kunakey, Cindy Bruna, Ezra Miller, Suki Waterhouse, Lorenzo Serafini, Lena Perminova, Hana Cross, Iris Law, Jordan Barrett, Sofia Resing, Valentina Sampaio, Ross McCall, Federico Cesari, Sophia Roe, Chiara Scelsi, Dark Wayne Santana, Stefanie Giesinger, Marcus Butler, Leonie Hanne, Jaime Xie, Cheyenne Maya Carty, Bojana Krsmanovic, Giulia Maenza, Xiayan Guo, Maya Carthy, Ludovica Frasca, Josefine Henning Jensen, Belen Hostalet, Mathilde Gohler, Clara Soccini, Eli Mizrahi.
 

 

L'incredibile asta dal vivo ha incluso lotti eccezionali come gli Orecchini di Smeraldi Ortea, 4.7 carati di smeraldi e 3.57 carati di diamanti, un Happy Hearts set di gioielli Chopard in oro bianco con madreperla rosa e diamanti, capolavori come Tête de chèvre de profil di Pablo Picasso, piatto in ceramica e terracotta, L’adorateur du Soleil di Joan Mirò, Passion and Harmony di Vasily Klyukin, una scultura geometrica in rilievo, parte delle Crypto Serie dell’Artista, una serigrafia in polvere di diamante di Marilyn Monroe del leggendario Mr. Brainwash,  e Temptress, una stampa della fotografa Ellen von Unwerth con soggetto la Top Model Naomi Campbell. A seguire, sono state offerte esperienze uniche come un viaggio avventura di 10 giorni in Tibet con l’esploratore Johan Ernst Nilson, la possibilità di creare un esclusivo Tourbillon Skeleton watch con il maestro Franc Vila a Ginevra, un soggiorno unico in una splendida villa ospiti di 100% Capri e un personale Champagne Vintage con Hatt et Söner. Ad aggiungersi a tutto questo, il pianoforte utilizzato da Andrea Bocelli durante la sua performance.

Durante la serata, Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma, ha ricevuto il primo Unicef Philantropy Award 2020, un riconoscimento speciale da parte di Unicef Italia per ringraziarlo del suo inestimabile supporto al Fondo delle Nazione Unite per l'Infanzia durante gli anni.

Paolo Rozera, direttore esecutivo Unicef Italia, ha dichiarato: «Vorremmo ringraziare tutti gli amici e ospiti che hanno partecipato all’evento la scorsa sera, soprattutto Andrea Panconesi e LuisaViaRoma per essere sempre dalla nostra parte. Quest’anno più che mai, il loro supporto è molto prezioso. Unicef è in prima linea per proteggere e migliorare le vite di tutti i bambini. Stiamo facendo il possibile per assicurarci che i bambini nel mondo non soffrano l’impatto dell’emergenza Covid-19. È solo grazie al supporto dei nostri partner e donatori che siamo capaci di offrire il nostro aiuto. Insieme dobbiamo impegnarci per garantire ai bambini un mondo più giusto»-

Andrea Panconesi, Ceo di LuisaViaRoma, ha sottolineato: «Sono onorato di ricevere un riconoscimento così significativo, vuol dire molto per me. Sono grato a Unicef per averci dato la possibilità ancora una volta di offrire il nostro supporto e impegnarci nella speranza di poter fare la differenza per i bambini nel mondo, specialmente durante la pandemia che stiamo affrontando. Non vedo l’ora di poter collaborare ancora con Unicef. Ringrazio ancora una volta tutti gli ospiti della serata».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA