Casamarciano, sold out al Festival Nazionale di Teatro per lo spettacolo «Cavalleria Vesuviana»

Casamarciano, sold out al Festival Nazionale di Teatro per lo spettacolo «Cavalleria Vesuviana»
Mercoledì 21 Settembre 2022, 12:29 - Ultimo agg. 13:03
3 Minuti di Lettura

Tanti applausi e tutto esaurito per «Cavalleria Vesuviana», lo spettacolo messo in scena dai ragazzi delle Officine del Teatro San Carlo diretti dal maestro Carlo Morelli che ha chiuso in bellezza la XII edizione del Festival Nazionale di teatro della Città di Casamarciano. Il sindaco Clemente Primiano: «È stato un festival straordinario: sold out tutte le serate anche quelle piovose».

Un cartellone ricco di proposte culturali: da teatro di Ettore Bassi e Maurizio Casagrande alle esperienze musicali di rilievo come la Pastellesse e le Officine del San Carlo senza dimenticare la comicità di Peppe Iodice e la migliore tradizione teatrale locale con la Compagnia di teatro amatoriale Hyria di Casamarciano e la Compagnia di teatro nolana Pipariello. C’è stato anche il teatro per bambini con la Compagnia teatrale “Il teatro nel Baule”, la presentazione del testo “Culture e territori” con il confronto pubblico sulla tematica ambientali delle polveri sottili nell' area nolana. Tutte le sere indipendentemente dallo spettacolo in cartellone, ha prevalso nella mia comunità lo stare insieme, la convivialità contro le strumentalizzazioni di comodo ed il preconcetto personalistico. Sono davvero soddisfatto e ringrazio tutti gli sponsor che con i loro sforzi economici hanno consentito un evento magnifico, interamente gratuito, aperto a tutti.

Ci siamo lasciati con un impegno ed un nuovo appuntamento: lavorare con la stessa grinta ed entusiasmo per la prossima edizione che, senza voler anticipare nulla, potrebbe realizzarsi già nei prossimi mesi. Cala il sipario sulla XII ed. del Festival Nazionale del teatro di Casamarciano - Scenari di Convivialità ed il mio applauso finale va alla mia comunità». Nel corso delle serate sono stati consegnati il Premio alla carriera alla memoria di Antonio Casagrande dalle mani dell’amministratore unico di Scabec Pantaleone Annunziata, e un Premio alla carriera ad Ettore Bassi.

La kermesse a cura del Comune di Casamarciano, che ha goduto del patrocinio morale della Regione Campania in collaborazione con Scabec Società campana dei beni culturali, nasce da una vera e propria predilezione di questa comunità per il teatro e dalla volontà dei giovani amministratori di recuperare una parte antica e determinante della storia culturale del paese. Alle pendici della collina di San Clemente, presso il complesso badiale di Santa Maria Del Plesco, nel ‘600, il conte Annibale Sersale redasse il testo «Scenari Casamarciano» (ben 176, poi recuperati da Benedetto Croce) che ancora oggi costituisce materia di indagine per cultori ed esperti della commedia d'arte. Tutti gli spettacoli sono stati ad ingresso gratuito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA