Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«F.a.s.t», riparte la solidarietà dei farmacisti campani:
una giornata allo zoo per 30 bambini delle zone a rischio

Martedì 19 Luglio 2022
«F.a.s.t», riparte la solidarietà dei farmacisti campani: una giornata allo zoo per 30 bambini delle zone a rischio

L’estate non ferma la voglia di solidarietà di «F.a.s.t.», l’associazione napoletana dei farmacisti attivi sul territorio capitanata dal dottore Pietro Carraturo e dal dottore Andrea Minieri, che ancora una volta scende in campo per schierarsi dalla parte dei più deboli. Con la collaborazione di «La cooperativa sociale assistenza e territorio», una Onlus che tra i tantissimi servizi eroga anche assistenza ai minori in difficoltà nel territorio napoletano, «F.a.s.t.» ha regalato una indimenticabile giornata di apprendimento, spensieratezza e allegria ad un gruppo di trenta ragazzi ospitati allo Zoo di Napoli. Per «F.a.s.t.» si è trattato di un ritorno alle origini della sua missione interrotta da due difficilissimi anni di pandemia ma che oggi riprende per dare aiuto ai bambini meno fortunati attraverso la cultura, insegnando loro che imparare è formativo e divertente allo stesso tempo. «Uno dei capisaldi della nostra associazione è quello di sensibilizzare i minori attraverso l’apprendimento – spiega Pietro Carraturo - Crediamo fortemente che l’istruzione possa far sì che i ragazzi delle zone a rischio possano avere un futuro migliore ed è per questo che oggi per noi è stato un onore poterli ospitarli allo Zoo di Napoli per offrire loro una giornata di svago, relax ma anche di formazione grazie alla guida didattica messa a disposizione dalla struttura. Non c’è modo migliore di imparare divertendosi».

Una giornata quindi, quella del 19 luglio 2022 – continua Carraturo - che segna la ripartenza anche nel campo della solidarietà e che porta con sé un vento di speranza e positività. Da qui si riavviano le attività di «F.a.s.t.» a favore dei giovani napoletani e questa prima giornata vuole rappresentare per l’associazione solo il preludio ad un inverno pieno di progetti e iniziative destinate a regalare gioia e una diversa prospettiva dell’avvenire ai ragazzi che saranno coinvolti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA