CORONAVIRUS

Coronavirus, altro bagnino positivo a Sabaudia: chiuso il Lido Azzurro. Bagnanti mandati via dalla spiaggia

Sabato 1 Agosto 2020

Altro bagnino positivo al Covid 19 e chiusura di un secondo stabilimento balneare, a Sabaudia. Lo rende noto l'unità di crisi della Regione Lazio.

«La Asl di Latina ha disposto la chiusura temporanea di un altro stabilimento balneare per la positività di un bagnino. Si tratta del Lido Azzurro di Sabaudia. In corso le operazioni di contact tracing e di sanificazione dei locali». La chiusura avviene  per effettuare la sanificazione e in attesa del completamento dell'indagine epidemiologica.

Vedi anche > Coronavirus, il cluster del bagnino: chiuso un locale anche a Sabaudia 

Il provvedimento è stato notificato nel pomeriggio, quindi i bagnanti che erano in spiaggia sono stati fatti allontanare. Sulla pagina facebook dello stabilimento si legge: «In ottemperanza a quanto disposto dalle autorità locali, a partire dal pomeriggio di oggi 01 agosto 2020, si procederà alla temporanea chiusura delle nostre attività. Durante la chiusura sarà eseguita, da una ditta specializzata, la sanificazione di tutti i locali a scopo precauzionale. Ci scusiamo per il disagio ma questo provvedimento è volto a tutelare con tutte le azioni possibili la sicurezza di tutti i clienti e di tutto il nostro personale.Torneremo operatvi tra qualche giorno. La Direzione del Lido Azzurro vi ringrazia per la comprensione e la collaborazione».

La nota del Comune

Questa sera il sindco, Giada Gervasi, ha reso noto che oltre agli stabilimenti "Il Gabbiano" e "Lido Azzurro" è stato chiuso anche un centro fitness frequentato da una ragazza risultata positiva. «L’Amministrazione comunale invita a non creare allarmismi ed informa che sono stati avviati, tramite la Asl di Latina, tutti i necessari protocolli al fine di limitare il diffondersi dei contagi. Le strutture balneari presso le quali lavoravano i due ragazzi, Il Gabbiano e il Lido Azzurro, e l’Associazione Studio Fitness, frequentata da una ragazza risultata positiva al virus, sono state chiuse da apposita ordinanza sindacale fino a quando non saranno resi noti gli esiti dei tamponi effettuati e non verrà esibita la certificazione della sanificazione degli ambienti, al fine di garantire il rispetto della sicurezza e salute pubblica. Anche altri locali del centro città, in particolar modo quelli frequentati dal primo bagnino rinvenuto positivo al Covid-19, sono stati sottoposti a procedure di disinfezione, così come prescritto dalla stessa Asl, che nel frattempo ha avviato sull’intero territorio verifiche mirate al rispetto delle necessarie misure di contrasto e contenimento del virus. Attivati i protocolli del caso per tutte le persone che nei giorni scorsi hanno frequentato i tratti di spiaggia interessati: diversi i tamponi effettuati e le persone sottoposte al regime della quarantena».

Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 11:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA