Mengingite, ragazzo si infetta in un locale: «Chi era presente si sottoponga a profilassi»

Sabato 15 Febbraio 2020
Mengingite, un caso a Piacenza: è un giovane del posto. L'appello ad amici e parenti: «Sottoponetevi alla profilassi»
Un caso accertato di meningite a Piacenza. L'Azienda Usl del capoluogo di provincia emiliano ha reso noto il ricovero di un giovane residente, con diagnosi confermata di infezione da meningococco. Il ragazzo si trova ora nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale cittadino.

Leggi anche > Coronavirus, Spallanzani: «Niccolò negativo al test». Ma il ragazzo resterà in isolamento​

L'infezione sarebbe avvenuta in un locale pubblico della Valtidone e in proposito l'Ausl rivolge un appello «a scopo preventivo» invitando a rivolgersi ai servizi di Igiene pubblica dell'Azienda «tutti coloro che erano presenti nel locale La Corte (località Colombaie di Borgonovo) nella notte tra sabato 8 e domenica 9 febbraio, ma solo nella fascia oraria tra le ore 2 e le 4».

Così come previsto dal protocollo di sorveglianza, informa Guido Pedrazzini, direttore sanitario dell'Azienda Usl, sono state subito avviate indagini epidemiologiche e gli interventi di controllo e profilassi delle persone che sono venute a contatto stretto con il paziente nei dieci ultimi giorni. L'obiettivo è quello di intercettare questi soggetti e trattarli nel più breve tempo possibile. Oltre a familiari e amici, si ricercano le persone che sono venute a contatto con il malato in un luogo chiuso e ristretto per un tempo di alcune ore.
Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA