Punta da vespe mentre raccoglie verdure nell'orto, Luigina muore per choc anafilattico a 62 anni

Punta da vespe mentre raccoglie verdure nell'orto, Luigina muore per choc anafilattico a 62 anni
Punta da vespe mentre raccoglie verdure nell'orto, Luigina muore per choc anafilattico a 62 anni
Lunedì 29 Agosto 2022, 20:37 - Ultimo agg. 30 Agosto, 14:35
2 Minuti di Lettura

Luigina Bruno, 62 anni, pensionata di Peveragno (provincia di Cuneo) è morta dopo essere stata punta dalle vespe. La causa è choc anafilattico. La signora è stata attaccata dopo aver pestato inavvertitamente un vespaio mentre si trovava nell'orto a raccogliere le verdure. Gli insetti le hanno lasciato decine di punture su gambe e braccia.

Alessia Grimaldi morta sull'A14 a 23 anni. Il padre: «Chiedeva aiuto al telefono con il fidanzato, poi l'impatto»

Punta da vespe mentre raccoglie verdure nell'orto, cosa è successo

La tragedia è avvenuta lo scorso 26 agosto, nell'abitazione dove la donna viveva con l’anziana mamma. Ha avuto giusto il tempo di spiegare cosa era accaduta a un vicino, quando è svenuta. Il giovane ha lanciato l’allarme e contattato la figlia della donna, infermiera, e il genero.

Lady Diana, 25 anni di misteri: l'ossessione per Camilla e quell'ombra nera mai svanita

Il ricordo dei parenti

«Mamma è stata buona fino all’ultimo, ora darà una speranza di vita ad altre persone - dicono a La Stampa la figlia Laura e il genero Pino Giostra, avvocato peveragnese, consigliere nazionale del Soccorso alpino -. Ringraziamo i colleghi intervenuti, l’équipe medica e tutto il personale dell’ospedale Santa Croce. Sono stati eccezionali, hanno fatto veramente di tutto per cercare di salvarla, con grande professionalità e umanità. Nonostante l’immenso dolore, speriamo che questa disgrazia possa sensibilizzare altre persone a prestare attenzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA