Occupa la casa dell'infermiera mentre è al lavoro a Senigallia: la rom espulsa dalla città per due anni

Venerdì 19 Novembre 2021
Occupa la casa dell'infermiera mentre è al lavoro: la senzatetto espulsa dalla città per due anni

Nuovi guai per la rom moldava sorpresa in un garage e poi a dormire nel porticato di un palazzo. Il Questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha emesso nei suoi confronti un foglio di via obbligatorio dal Comune di Senigallia per due anni. La 62enne senza fissa dimora era stata sorpresa la scorsa settimana in un’abitazione di via Cupetta, poco distante dall’ospedale dove la proprietaria di casa, un’infermiera, stava lavorando. 

Napoli, torna da un viaggio in Spagna e trova la casa occupata: «Devo anche pagare le bollette»

A scoprirla era stato il figlio, rientrando da scuola. Si era fatta una doccia, dormito nel letto della proprietaria poi, dopo essersi messa i suoi vestiti, aveva pranzato. Erano stati i carabinieri ad allontanarla. In un primo momento la rom diceva, convinta, che quella fosse casa sua poi, dopo essersi scusata con la proprietaria, se n’era andata. Per la violazione del domicilio era stata denunciata. Come si temeva, la donna ha continuato ad intrufolarsi, cambiando quartiere. Si è diretta verso le Saline. 
E’ stata trovata in un garage di via Podesti, due giorni dopo, dal proprietario che ha chiamato i carabinieri poi in un altro giorno alcuni residenti l’hanno vista mentre dormiva dentro il porticato di un condominio. Si era ricavata un giaciglio di fortuna per terra. Hanno quindi chiamato la polizia. Nessuno l’ha denunciata per questi ulteriori episodi anzi un residente, mosso da compassione, le ha dato anche qualcosa da mangiare. Adesso per due anni non potrà rientrate nel territorio comunale. Un altro provvedimento, a scopo preventivo, è stato emesso ieri dal Questore anche per il pusher 50enne arrestato nel weekend.

Roma, casa occupata dai rom: i danni li paga il Comune

Si tratta dell’avviso orale disposto nei riguardi del senigalliese, arrestato dalla polizia per spaccio di sostanze stupefacenti, trovato in possesso di 200 grammi di hashish e della somma di circa 3000 euro, presumibilmente provento della medesima attività criminosa. Nei suoi confronti il Questore ha disposto il monito a cambiare perentoriamente condotta di vita. Una sorta di ammonimento visto che era recidivo che, se non rispettato, porterà a misure di sorveglianza speciale.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA