Scopre che il migliore amico ha abusato di sua figlia sbirciando nel telefono e lo uccide

Domenica 5 Settembre 2021
Scopre che il migliore amico ha abusato di sua figlia sbirciando nel telefono e lo uccide

Scopre che il suo migliore amico ha abusato di sua figlia leggendo nel suo telefono e lo uccide. Vyacheslav M, 34 anni, operaio nel villaggio di Vintai, nella regione russa di Samara, avrebbe ucciso il suo più caro amico il 32enne Oleg Sviridov dopo aver trascorso insieme una nottata a bere e divertirsi.

I due erano usciti e avevano fatto molto tardi dopo essersi ubriacati. Gli amici si sono addormentati insieme ma quando Vyacheslav si è svegliato ha deciso di controllare il telefono del suo amico e ha scoperto al suo interno un video della sua bambina di appena 8 anni che veniva violentata proprio da Sviridov. Accecato dalla rabbia ha così ucciso l'amico.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti il 34enne avrebbe prima svegliato l'amico chiedendogli spiegazioni, ma in tutta risposta il 32enne è fuggito. Il padre della giovane vittima ha così allertato la polizia mettendosi però lui stesso sulle tracce del pedofilo, riuscendolo a rintracciare prima degli agenti e a quel punto lo ha accoltellato a morte. Dalle indagini è emerso che purtroppo la figlia del suo amico non fosse l'unica vittima di Sviridov, ma sul suo smartphone sono stati trovati diversi video e foto con minori.

 

Vyacheslav è stato arrestato con l'accusa di omicidio, ma numerosi sono stati i messaggi di sostegno e supporto per quello che ha fatto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA