CORONAVIRUS

Coronavirus, Costa Fortuna bloccata a Phuket per italiani a bordo. L'azienda: «Nessun sintomo». Nave verso la Malesia

Venerdì 6 Marzo 2020
Coronavirus, Costa Fortuna bloccata a Phuket per italiani a bordo. L'azienda: «Nessun sintomo». Nave verso la Malesia

Una nave della Costa Crociere sarebbe ferma al largo di Phuket a causa di sospetto coronavirus a bordo. Secondo fonti del Phuket News tra i passeggeri ci sono 160 italiani, di cui 64 sarebbero partiti dall'Italia negli ultimi 14 giorni e quindi, secondo le autorità, dovrebbero restare in quarantena anche se al momento non ci sono casi confermati di contagio.

Coronavirus, paziente di 101 anni guarisce e torna dalla moglie: «Devo prendermi cura di lei»
Coronavirus, diretta: primo contagio in Vaticano. Bimba di 45 giorni positiva. Italia: 3.858 casi di cui 414 guariti e 148 morti

La Costa Fortuna sarebbe al momento ancorata a due miglia dal porto di Patong. A borso in tutto 1.631 passeggeri e  984 membri dell'equipaggio, tra cui 3 cinesi, due provenienti da Singapore, 151 francesi e 230 tedeschi, come confermato dal dipartimento immigrazione di Phuket. 

Coronavirus, in Vaticano un caso accertato: cancellati appuntamenti e prediche via streaming

Secondo la compagnia, gli italiani a bordo sarebbero «tutti sani». Ma la Thailandia ha imposto restrizioni a causa del coronavirus allo sbarco di italiani che siano stati nel nostro Paese negli ultimi 14 giorni. La nave, comunica la compagnia, è in navigazione verso la Malesia. Anche il Madagascar ha imposto restrizioni e Costa Mediterranea ha cambiato itinerario dirigendosi alle Seychelles.

«Costa Crociere comunica che a seguito di restrizioni imposte dal Governo della Thailandia nelle ultime ore sullo sbarco di ospiti di nazionalità italiana che abbiano transitato in Italia negli ultimi 14 giorni, la nave Costa Fortuna non ha potuto effettuare la sosta pianificata come da itinerario nel porto di Pukhet». Così in una nota Costa Crociere.

«Costa Crociere precisa che la situazione sanitaria bordo è chiara e che non vi è alcun caso sospetto a bordo della nave fra gli ospiti italiani o di altre nazionalità. Costa Crociere informa inoltre che, a causa di restrizioni imposte dalle autorità del Madagascar, la nave Costa Mediterranea non ha potuto effettuare lo scalo previsto a Nosy Be ed è in navigazione verso le isole Seychelles. Anche in questo caso non sono presenti casi sospetti a bordo».

« Costa Crociere è rammaricata dell'improvviso cambiamento di itinerario e conferma, in una situazione in continua evoluzione, che la salute e la sicurezza dei propri ospiti e membri dell'equipaggio è una assoluta priorità».

 

Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 15:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA