Beve un tè da McDonald's e si ritrova drogato: in fondo alla tazza c'erano bustine di marijuana

Martedì 12 Novembre 2019 di Marta Ferraro
Drogato dopo aver bevuto un bicchiere di tè al McDonald's

Un giovane statunitense ha trovato diverse bustine di marijuana sul fondo del bicchiere della sua bevanda, ma quando le ha scoperte era ormai troppo tardi per fare qualcosa.

LEGGI ANCHE Firenze, spaccio di droga nel McDonald's della stazione: il questore sospende la licenza

Come riportato da The Island Packet, l'episodio ha avuto luogo nella città di Hilton Head Island.
Parrish Brown, 24 anni, ha ordinato un tè freddo con zucchero e limone extra da McDonald's, immediatamente ha notato che la bevanda aveva un sapore insolito, tuttavia avendo molta sete ha continuato a berla.
A un certo punto, Brown incuriosito dall'insolito sapore ha scoperchiato il bicchiere e ha trovato sul fondo tre bustine di marijuana. Come ha spiegato in seguito ai media, non aveva mai provato questa sostanza prima e per questo non ha riconosciuto il suo sapore fin dall'inizio.

LEGGI ANCHE Direttore McDonald's lancia frullatore in faccia a una cliente: naso e zigomo rotti. Il video dell'aggressione

«Ero al lavoro, drogato e in preda al panico, quindi ho chiamato mio padre. Non volevo mettermi nei guai per questo», ha ricordato Brown. Secondo il giovane, seguendo il consiglio di suo padre, ha riferito di ciò che è accaduto alla polizia. Le autorità hanno avviato un'indagine per determinare da dove provenisse la marijuana e come è finita nel bicchiere di Brown, ma per il momento i dettagli sono sconosciuti. Il giovane ha confermato che il resto del suo ordine era normale e aveva lo stesso prezzo del menu del ristorante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA