Green pass base, rafforzato o booster, revoca e recupero del certificato: tutte le regole nelle Faq del governo

Venerdì 14 Gennaio 2022
Green pass base, rafforzato o booster, revoca e recupero del certificato: tutte le regole nelle Faq del governo

Green pass base o rafforzato, revoche e riattivazioni, vaccinati con una, due o tre dosi. Il governo ha pubblicato nuove Faq sulla certificazione verde in Italia, per rispondere a tutte le domande più frequenti dei cittadini. Ecco alcune delle risposte più cercate.

Isolamento e quarantena, le nuove regole: tamponi, green pass, contatti stretti. Le Faq

Green pass base, Green pass rafforzato e Green pass booster: cosa cambia?

La differenza sta a indicare quali tipi di Certificazione verde Covid-19 sono validi per diversi utilizzi e periodi di tempo, che possono variare con l’evolversi della situazione epidemiologica.

  • Green pass base: si intende la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo.
  • Green pass rafforzato: si intende soltanto la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione. Il green pass rafforzato non include, quindi, l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare.
  • Green pass booster: si intende la Certificazione verde COVID-19 rilasciata dopo la somministrazione della dose di richiamo, successiva al completamento del ciclo vaccinale primario. 

Chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il green pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti, che attesti l’esito negativo al SARS-CoV-2.

Per avere il Green pass rafforzato bisogna scaricare un nuovo certificato?

Per green pass rafforzato si intende la Certificazione verde Covid-19 attestante l’avvenuta vaccinazione anti-Sars-Cov-2 o la guarigione dall’infezione Covid-19, non è una nuova certificazione.

Pertanto, se ne sei già in possesso, basterà presentare agli addetti alle verifiche il green pass da vaccinazione o da guarigione in corso di validità.

Se hai fatto una dose di richiamo (booster) di vaccino, ricorda che verrà emessa una nuova Certificazione verde Covid-19 e riceverai via SMS o email un messaggio con un nuovo codice AUTHCODE per scaricarla.

A cosa serve il Green pass booster?

Dal 30 dicembre 2021 al 31 marzo 2022 i visitatori potranno accedere alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice soltanto muniti di green pass booster, rilasciato dopo la somministrazione della dose di richiamo.

Chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il green pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti, che attesti l’esito negativo al SARS-CoV-2.

Quando viene revocato il Green pass?

La Certificazione verde COVID-19 può essere revocata nei seguenti casi:

  • test molecolare risultato positivo al SARS-CoV-2 di una persona in possesso di Certificazione verde COVID-19, in corso di validità;
  • certificazione rilasciata od ottenuta in maniera fraudolenta o sospensione di una partita di vaccino anti COVID-19 non conforme.

Al verificarsi di uno di questi casi, la Piattaforma nazionale-DGC genera una revoca delle certificazioni verdi COVID-19 rilasciate, inserendo i relativi identificativi univoci nella lista delle certificazioni revocate, che vengono riconosciute come non valide in fase di verifica con la App VerificaC19 e comunicate al Gateway europeo affinché siano considerate non valide anche negli altri Stati membri.

La Piattaforma nazionale-DGC invia notifica della revoca all’interessato, attraverso i dati di contatto eventualmente disponibili, eccetto che per le certificazioni rilasciate od ottenute in maniera fraudolenta.

La revoca, che è generata a seguito di tampone molecolare positivo, viene annullata automaticamente a seguito del primo tampone antigenico rapido o molecolare negativo, entro 24 ore dall’esito.

Posso riavere il Green pass dopo la gurigione?

Sì, a seguito di un test antigenico rapido o molecolare negativo il green pass già in tuo possesso tornerà automaticamente ad essere valido fino alla sua scadenza entro il giorno seguente alla comunicazione del test negativo al sistema Tessera Sanitaria.

Riceverai inoltre l’AUTHCODE per il test negativo.

Potrai ricevere invece la nuova Certificazione verde COVID-19 da guarigione solo dopo che il medico o la ASL avranno certificato la guarigione.

Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 22:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche