Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Parthenope, la presentazione del progetto «Prin 2020»: i benefici delle piattaforme digitali

Venerdì 1 Luglio 2022
Parthenope, la presentazione del progetto «Prin 2020»: i benefici delle piattaforme digitali

L’Università Parthenope ha ospitato a Villa Doria d’Angri il convegno internazionale di studi con la presentazione del progetto di ricerca «Prin 2020», organizzato dal «Diseg» con il professore Roberto Bocchini. Un incontro promosso per valutare effetti e benefici delle piattaforme digitali, le cui infinite potenzialità hanno trasformato il mondo ma esigono nuovi meccanismi regolatori e accurate riflessioni sulle conseguenze di tali evoluzioni tecnologiche. Tra i relatori il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Giacomo Lasorella ed il direttore «Media Policy» presso la commissione Europea Giuseppe Albamonte. Ad aprire i lavori il Rettore Alberto Carotenuto che è entrato subito nel vivo dell’argomento con un intervento sui differenti modelli di piattaforme digitali. A seguire l’intervento del prorettore alla didattica ed agli affari istituzionali Antonio Garofalo che ha sottolineato, dati alla mano, le potenzialità del mercato delle piattaforme digitali in Italia che negli ultimi anni hanno raggiunto una redditività pari al 32%; un valore elevato se confrontato con quello delle principali aziende del Paese che raggiunge il 7% nello stesso periodo.

Ne emerge lo scenario di un mercato con pochi operatori che servono un’ampia platea ed hanno margini elevati di guadagno, con rischi di anti competitività che potrebbero danneggiare il consumatore. Il convegno è stato promosso dal Diseg, la cui direttrice Lourdes Fernandez del «Moral Dominguez» ha sottolineato l’importanza del ruolo delle università per analizzare e riflettere sulle conseguenze delle piattaforme tecnologiche che consentono di usufruire di una mole potenzialmente infinita di servizi ed informazioni. Portano però con se una serie di effetti collaterali che devono essere analizzati compiutamente. La ricerca «Prin» sull' efficienza economica e tutela dei diritti degli utenti. Innovazioni tecnologiche e condivisione dei servizi in un mondo «social» è stata presentata dal professore Roberto Bocchini che ha sottolineato la necessità di valutare il mercato, le norme e i meccanismi di concorrenza e di tutela del consumatore, soprattutto in seguito a questi anni di pandemia, che hanno accelerato ulteriormente i processi di evoluzione digitale.

Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 11:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA