Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, massacrava di botte la compagna: l'uomo fermato, ma subito rimesso in libertà

Martedì 5 Gennaio 2021 di Marco De Risi
Roma, massacrava di botte la compagna: l'uomo fermato, ma subito rimesso in libertà

Risucchiata in una spirale da incubo. Picchiata a sangue. E il carnefice è stato proprio l'uomo che aveva accanto. Invece di amarla e starle vicino, la massacrava di botte quasi ogni giorno. La scorsa notte, i carabinieri della stazione Medaglie D'oro hanno cercato di mettere fine all'incubo di una donna di 44 anni, polacca che da tempo subiva brutali episodi di violenza da parte del compagno.
L'uomo ha 49 anni ed è connazionale: non risulta avere occupazione ed ha precedenti penali. Dopo l'ennesima aggressione è stato denunciato in stato di libertà con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il magistrato di turno ha deciso per una denuncia a piede libero. Forse sarebbe stato il caso, una volta letta l'informativa dei carabinieri, di procedere con un arresto in modo da incidere di più sulla tutela della compagna. Ma, sebbene i carabinieri abbiano agito quasi in flagranza di reato, per il carnefice è scattata solo una denuncia a piede libero.

Casamonica, il marito alla moglie: «Gonne lunghe e vietato uscire sola». E giù botte


I carabinieri sono intervenuti presso un ostello di via Trionfale, dove la coppia alloggiava. Hanno riscontrato una violenza inaudita, un pestaggio a sangue. Il carnefice, dopo una lite scaturita da futili motivi - pare che tutto sia nato perché la donna gli avrebbe detto di smettere di bere - la ha colpita con un pugno che l'ha centrata in pieno volto, facendola rovinare a terra e perdere i sensi. Quando i militari sono arrivati hanno trovato la donna stordita e in lacrime con un'ecchimosi sul volto. Ma ha trovato il coraggio di denunciare l'uomo. Davanti ai carabinieri ha raccontato di esser stata aggredita senza motivo. Aveva ricevuto un pugno in pieno volto. L'uomo è diventato ancora più livido di rabbia e se non ci fossero stati i carabinieri, avrebbe colpito ancora la compagna.

Terni, botte alla moglie per anni: allontanato da casa


La donna è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale Cristo Re, ed è stata dimessa con una prognosi di oltre 20 giorni. Nel corso della denuncia, la vittima ha riferito ai carabinieri di pregressi episodi violenti subiti dall'uomo e quindi, considerati i pestaggi del passato, è stata accompagnata presso un centro antiviolenza di Roma. La donna ha riferito che quasi ogni giorno veniva picchiata dal compagno. Lei doveva dirgli sempre sì altrimenti erano schiaffi. Ha raccontato che una volta a casa, per motivi più che banali, lui l'ha afferrata per i capelli e le ha fatto sbattere la testa al muro. Un'altra volta l'ha aggredita prendendola a calci anche sul torace. I carabinieri hanno portato il violento in caserma e dopo averlo indagato per una serie di reati non hanno potuto fare altro che lasciarlo in libertà.
 

Pescara, schiaffi e morsi alla compagna davanti ai due figli piccoli: arrestato

Massacrata di botte dal compagno, perde il bimbo al quinto mese di gravidanza

Roma, picchia la compagna in strada e aggredisce i carabinieri

Orvieto, picchiava continuamente la moglie. Denunciato dalla Polizia per lesioni e allontanato dalla famiglia

Ultimo aggiornamento: 08:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA