Per 11 anni accusato di violenza sessuale
per una foto sui social: era innocente

Giovedì 2 Dicembre 2021 di Angela Trocini
Per 11 anni accusato di violenza sessuale per una foto sui social: era innocente

Era stato individuato, quale autore di una violenza sessuale, da alcune foto presenti sul profilo Facebook di un conoscente della vittima. Dopo undici anni, tra indagini e processo, è stato assolto colui che era stato accusato di violenza sessuale e rapina. I fatti erano avvenuti a Salerno una sera di dicembre 2010 quando una ragazza venne aggredita alle spalle, scaraventata a terra e dopo, essere stata malmenata, violentata.

A commettere la violenza, oltre l'imputato (difeso dagli avvocati Silverio Sica ed Alba D'Antonio) che all'epoca aveva 24 anni, un'altra persona che non fu mai identificata e che secondo la ricostruzione degli avvenimenti, tenne bloccata la vittima. Ragazza 21enne che venne anche rapinata del portafogli, delle chiavi di casa e cellulare. Durante il dibattimento di primo grado, che si è concluso con un verdetto di assoluzione, è stato dimostrato che la sera dei fatti l'imputato aveva trascorso la serata a casa di amici e non era stato negli stessi locali frequentati dalla persona offesa, venendo riaccompagnato  a casa da un amico.

Escussa più volte, la vittima forniva descrizioni diverse dell'aggressore non riconoscendolo in maniera certa (ha sempre dichiarato  di non avere certezza assoluta che fosse lui) e la foto estrapolata da Facebook lo ritraeva insieme ad alcuni amici, tutti somiglianti tra loro e vestiti  allo stesso modo. In assenza di elementi probatori certi, i giudici hanno assolto l'imputato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA