L'annuncio del Parco del Cilento:
«AAA... cercasi obitorio per cinghiali»

Giovedì 21 Maggio 2020 di Ernesto Rocco
Un avviso pubblico per un "obitorio" dedicato ai cinghiali, una sala dove conservare le carcasse abbattutte in attesa che siano vendute per la commercializzazione delle carni. L'avviso pubblico è stato pubblicato dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, che ormai da 3 anni ha avviato un piano per la gestione dei cinhiali che prevede, tra le misure contenitive e di controllo numerico degli ungulati, attività di selecontrollo con tecniche di abbattimento selettivo.

Attualmente sono circa 300 i selecontrollori che effettuano operazioni di controllo sul territorio del Parco e gli animali abbattuti possono essere avviati alla commercializzazione presso un centro di lavorazione della selvaggine selvatica. Per rendere logisticamente possibile il ritiro degli animali abbattuti da parte dei selecontrollori il Parco ha ritenuto necessario individuare e attrezzare una Rete di Centri di Raccolta delle Carcasse dei Cinghiali Abbattuti. Di qui l'avviso pubblico diretto ai Comuni.Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 08:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA