Linea d’Ombra Festival 2022,
27esima edizione ricca di novità

Linea d’Ombra Festival 2022, 27esima edizione ricca di novità
Mercoledì 28 Settembre 2022, 15:33
4 Minuti di Lettura

«Linea d’Ombra Festival 2022», la XXVII edizione del festival salernitano svela la sua immagine, annuncia i concorsi e apre un nuovo fronte culturale, quello del videogioco, che si presenta in un evento speciale, anteprima della manifestazione vera e propria. Il Festival quest’anno va in scena, come già annunciato, dal 22 al 29 ottobre, con la direzione artistica di Peppe D’Antonio e Boris Sollazzo. Quest’anno il tema di Linea d’Ombra Festival è «Conflitti». A dargli forma la creatività di Roberto Policastro. Una lampadina, da sempre sinonimo di idea, che esplode, perché il lume della ragione si sta purtroppo perdendo. «Il conflitto nel suo momento di switch». Così lo stesso Policastro spiega l’intuizione, potentissima, di quest’anno. «L’apparente equilibrio diventa improvvisa rottura. Luce, idee e pace si trasformano in un batter d’occhio in buio, repressione e guerra. L’immagine del festival di quest’anno è una precisa provocazione, sottolinea la fragilità delle nostre certezze, la precaria stabilità degli opposti che si fronteggiano dentro di noi e nell’attuale momento storico».

I direttori artistici e l’intero staff di Linea d’Ombra, consapevoli della drammatica situazione internazionale, hanno rilanciato la loro fiducia nel futuro possibile è arrivata dal mondo attraverso 2500 film, visionati tra la piattaforma di selezione Filmfreeway e i molti festival internazionali. 91 opere provenienti da 47 paesi comporranno i cinque concorsi storici del Festival: Passaggi d’Europa, LineaDoc, CortoEuropa, VedoAnimato e VedoVerticale. Un grande lavoro che ha portato a una selezione di altissimo livello, che ha visto dolorose rinunce, ma segnala al pubblico la vitalità del cinema mondiale, non intaccata dal Covid e da quanto sta accadendo in Europa Orientale. Come ogni anno è possibile far parte della giuria popolare in sala  e si possono visionare e votare i film sulla piattaforma MyMovies e MyMovies One. «Unifest», la sesta sezione di cinema in concorso, è un progetto di video festival universitario nato da un’idea del Laboratorio di Storytelling Audiovisivo-Labsav del dipartimento di scienze politiche e della comunicazione-Policom dell’Università̀ degli Studi di Salerno, con la direzione scientifica del professore Filippo Fimiani. Le venti opere in concorso, realizzate da studenti e dottorandi iscritti a qualunque corso di studio di un'Università italiana o straniera, saranno comunicate il 20 ottobre.

Linea d’Ombra ha iniziato un nuovo percorso in un mondo in evoluzione e dalle molte anime. Il videogioco e la sua filosofia è una delle novità di quest’anno, e sarà presentata in un evento anteprima a Napoli, durante il quale si parlerà del rapporto tra arte e videogame. Jordan Layani, founder della casa di produzione francese «Sloclap», sarà ospite di un talk dedicato a Sifu, uno dei prodotti più interessanti del 2022. Con Layani dialogherà Gianluca «Ualone» Loggia, content creator e giornalista con alle spalle una lunga carriera di militanza nell'informazione videoludica italiana. Il festival rafforza anche per questa edizione la rete di partnership. «Percorsi dello sguardo: scuola di cinema», è un progetto sostenuto dalla Fondazione Carisal. Dal 24 al 28 ottobre 2022 la Sala Pier Paolo Pasolini di Salerno ospiterà i ragazzi delle scuole secondarie per vedere cinque opere attraversate dal tema dei conflitti: Munich di Steven Spielberg, Carnage di Roman Polanski, I miserabili di Ladj Ly, Free Guy di Shawn Levy e Valzer con Bashir di Ari Forlman. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA