Da maestra d'asilo a prof di lettere
ma senza aumento di stipendio

di Gianluca Sollazzo

1
  • 35
Da maestra d’asilo a prof di lettere. Ma il Ministero dell’Istruzione non le ha mai adeguato lo stipendio e quindi le differenze retributive. È la storia di una docente salernitana che dopo anni di segnalazioni del suo disagio ha deciso di fare denuncia al Tribunale del lavoro di Nocera Inferiore. Assunta a inizio anno 2000 come maestra di scuola materna, la docente salernitana è passata di ruolo alle scuole superiori. Un salto importante. Ma un ostacolo sul suo cammino la docente l’ha incontrato: il mancato riconoscimento degli scatti stipendiali. In pratica il servizio di sei anni prestato alla scuola dell’infanzia non le era mai stato riconosciuto dal Miur. Le differenze retributive non le erano state attribuite. E per farsi giustizia la docente ha deciso di fare ricorso in Tribunale.

«All’insegnante che passa dalla scuola materna alla secondaria l’anzianità maturata nel ruolo della scuola materna deve essere riconosciuta in misura integrale», si legge nella sentenza del giudice della seconda sezione lavoro del Tribunale di Nocera Inferiore. Sentenza pilota per le ricostruzioni di carriera dei docenti andati in pensione.
Venerdì 30 Novembre 2018, 06:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-11-30 15:59:44
Non è il solo caso! Nella mia cerchia familiare c'è chi è passato dieci anni fa ad insegnare dalla Scuola Media al Liceo, ma continua a percepire lo stipendio iniziale (in verità, non è un gran salto economico!) Ma dieci anni! Pratica burocratica-amministrativa inviata da anni e stipendio mai adeguato. E arretrati ancora sognati e anelati....Una vera vergogna!

QUICKMAP