Lautaro Martinez truffato a Sarno:
a processo il venditore del cagnolino

Domenica 20 Settembre 2020 di Nicola Sorrentino

Vende un cane con caratteristiche differenti rispetto ad un annuncio su internet. 

Finisce a giudizio un ragazzo di 29 anni, G.P. di Sarno, per falsità materiale commessa da privato. Vittima di quell’acquisto fu il calciatore argentino dell’Inter, Lautaro Martinez. Il giovane imputato sarà processato dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Nocera Inferiore. 

Secondo le accuse, il ragazzo aveva venduto al calciatore un carlino, nel 2018, attraverso un annuncio su internet. Il cucciolo fu consegnato alla ragazza del calciatore, alla stazione di Milano, dietro pagamento di 600 euro. Ma il cane si scoprì non essere quello visto su internet, e attraverso foto e filmati, scambiati tra il giovane e il calciatore, prima dell’acquisto. Quando Martinez si recò da una veterinaria, scoprì che il cucciolo non aveva 3 mesi di vita, ma 30 giorni. Non solo, era sprovvisto di chip e dei vaccini previsti, a dispetto di quanto scritto sul suo libretto sanitario. Alle richieste di spiegazioni rivolte al medico che aveva firmato il libretto, la clinica scoprì che il veterinario non aveva mai messo alcuna firma su quel documento. Da lì partì la denuncia del professionista medico, che spinse la Procura ad aprire un fascicolo. L’indagine fu coordinata dal pm Lenza. Per il ragazzo, ora ci sarà il dibattimento.

Ultimo aggiornamento: 09:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA