Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

CORONAVIRUS

Eruzioni cutanee e lividi nei bambini con il Covid. L'allarme degli esperti: sintomi in un caso su 5

Alcune foto pubblicate sul British Medical Journal Case Reports hanno raccontato l'esperienza di un bambino con delle macchie sul corpo

Sabato 2 Aprile 2022
Eruzioni cutanee nei bambini con il Covid. L'allarme degli esperti: «Genitori, state attenti»

Eruzioni cutanee nei bambini con il Covid allarmano i genitori. Le recenti preoccupazioni sono nate da alcune foto pubblicate sul British Medical Journal Case Reports in cui viene mostrato un bambino ricoperto di macchie rosse. Le manifestazioni cutanee - spiegano gli esperti - sono ben documentate e sono un sintomo in un caso su cinque. Si va dai lividi alle afte sulla bocca fino all'eczema ai piedi. 

 

In particolare i medici dell'ospedale Dona Estefania di Lisbona, in Portogallo, hanno descritto il caso di un bambino la cui pelle si è macchiata di diversi lividi rossi. Il piccolo di 14 mesi è stato portato in ospedale dai genitori che hanno spiegato che da due giorni il bimbo vomitava e aveva la febbre. Poco dopo è risultato positivo al test Covid e a nessun altro virus respiratorio. E non mostrava altri sintomi respiratori come starnuti o tosse. Tenuto in osservazione, il giorno dopo ha sviluppato un'eruzione cutanea prima sul viso e poi sulla pancia, sul torace e su mani e piedi.

I segnali dell'eruzione cutanea

Il bambino aveva dei segni sul viso, assomigliavano a segni di lividi, causati dall'emorragia di piccoli vasi sanguigni sotto la pelle. Per fortuna, non c'erano prove che l'eruzione cutanea stesse causando dolore al bambino, che poi è migliorato lentamente in tre giorni mentre al bambino venivano somministrati antibiotici. Per la guarigione definitiva sono invece servite due settimane.

Omicron 2, dieci regole per evitare la seconda infezione: dalla mascherina (non solo al chiuso) al senso di rilassatezza

I medici hanno affermato che le eruzioni cutanee sono un insolito effetto collaterale del Covid. «Sebbene un'eruzione cutanea possa essere una caratteristica meno comune di chi viene infettato dal virus, può durare più a lungo e persino richiedere cure mediche», hanno spiegato gli esperti.

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA