Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fabrizio Corona, Wanda Nara attacca in tribunale: «Brozovic? Un flirt inventato. Da lì sono nati i problemi di Icardi all'Inter»

Mercoledì 27 Aprile 2022 di Niccolò Dainelli
Wanda Nara in tribunale contro Fabrizio Corona: «Brozovic? Un flirt inventato»

Wanda Nara nega qualsiasi flirt con Brozovic, ex compagno di squadra all'Inter del marito Mauro Icardi. Ai tempi uscì un articolo in cui si faceva riferimento a chiamate e messaggi scambiati dalla bella showgirl argentina e agente dell'attaccante del Paris Saint Germain con il centrocampista dell'Inter, Marcelo Brozovic. Ma durante il processo Wanda Nara ha negato tutto: «Non ho nemmeno il suo numero», ha dichiarato. 

«Non ho mai avuto una relazione con Brozovic. Nell’articolo si parla di chiamate e di messaggi con Brozovic, ma io non ho mai avuto il suo numero e non era neanche una persona che frequentavamo nella squadra. Non ho capito da dove è nata questa storia». Lo ha raccontato la moglie e procuratrice di Mauro Icardi, ex attaccante nerazzurro e ora in forze al Paris Saint-Germain, testimoniando come parte civile nel processo milanese per diffamazione a carico dell'ex re dei paparazzi Fabrizio Corona per un articolo del febbraio del 2019 sulla sua rivista online ‘The King Corona Magazine’ intitolato «Mauro Icardi divorzia da sua moglie - Wanda Nara ha tradito il suo compagno con Marcelo Brozovic».

 

L'INIZIO DELL'ADDIO ALL'INTER

 

Quando uscì quell'articolo firmato da Fabrizio Corona, in casa Inter iniziarono i problemi. L'atmosfera alla Pinetina divenne di colpo pesante, tutti i riflettori si accesero sul presunto flirt e non sulle questioni di campo della società neroazzurra e per Icardi iniziarono i problemi

 

Wanda Nara, infatti, durante il processo ha dichiarato: «Da quel momento sono iniziati i problemi per Mauro e lui ha dovuto cambiare squadra. L’Inter mi ha fatto pesare tanto questa sensazione. Mi hanno fatto pesare di essere una procuratrice donna che non è facile esserlo nel mondo del calcio. Questa situazione ha generato un grande disagio con i tifosi, il club e i dirigenti».

 

«Noi siamo una famiglia tradizionale e questa storia ci ha creato dei problemi in famiglia e anche fuori», ha voluto sottolineare la showgirl. La pubblicazione dell’articolo, ripreso da numerose testate online nazionali e internazionali, avrebbe avuto ripercussioni anche sui figli della coppia. «Abbiamo tre maschietti che andavano a scuola e vivono il calcio in modo molto passionale e questa storia li ha fatti soffrire», ha spiegato Wanda Nara.

 

IL MOTIVO DELL'ADDIO ALL'INTER

 

Poi Wanda ha dovuto rispondere al legale di Fabrizio Corona. Interpellata dall’avvocato Ivano Chiesa se questa vicenda sia stata il motivo dietro l’addio tra Icardi e l’Inter a fine di quella stagione, Nara ha replicato: «A causa di questo articolo sono iniziati i problemi dentro il club e con la squadra. Si era iniziato a dire ‘Mauro deve cambiare squadra’, ‘Mauro deve cambiare procuratrice perché è una donna’. E non credo gli abbiano tolto la fascia di capitano per il suo rendimento».

Wanda Nara ha poi abbandonato l'aula del tribunale, non prima di aver concesso una battuta ai giornalisti. «Da questo processo mi aspetto giustizia, per me e Mauro Milano è la nostra casa.

L'appuntamento è fissato al 25 maggio, quando davanti al giudice saranno chiamati Marcelo Brozovic, anche lui parte civile e Mauro Icardi, ma anche Ivan Perisic, centrocampista neroazzurro, chiamato come testimone. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 19:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento