Charlene di Monaco, lo sfogo del padre: «In Sudafrica è quasi morta, ma continuerà a combattere»

Venerdì 10 Dicembre 2021
Charlene di Monaco, lo sfogo del padre: «In Sudafrica è quasi morta, ma continuerà a combattere»

Continuano a preoccupare le condizioni di salute di Charlene di Monaco. In una recente intervista il padre della consorte del principe Alberto ha raccontato che in Sudafrica, Paese nel quale la 43enne ex nuotatrice ha trascorso un ricovero di molte settimane «è quasi morta». Michael Wittstock si è comunque detto ottimista sulle condizioni della figlia e cosciente che «nonostante le difficoltà continuerà a combattere».

Le attuali condizioni di Charlene

La principessa consorte di Monaco, dopo otto mesi in Sudafrica lo scorso 8 novembre era tornata a casa dal marito e e dai gemelli Gabriella e Giacomo di 7 anni. Il 20 novembre è stata però nuovamente ricoverata in una clinica medica in Svizzera, da allora non si hanno più aggiornamenti sul suo stato di salute. Permane lo stretto riserbo degli organi ufficiali del Principato.

Charlene di Monaco a pezzi e in lacrime: «Alberto ha fatto finta di niente», l'umiliazione pubblica

L'intervista di Michael Wittstock

Il padre dell'ex modella, Michael Wittstock, ieri ha rilasciato un'intervista all'emittente giornalistica statunitense "Page Six" nella quale, per la prima volta, ha parlato delle condizioni della principessa. «Charlène in Sudafrica è quasi morta. Non capisco perché Palazzo Grimaldi sminuisca la gravità della situazione», così Wittstock che però ha rassicurato anche sui miglioramenti della figlia. «Sono sicuro che si riprenderà completamente. Da sempre è una combattente ed è una donna abituata a lottare», ha concluso.

Charlene di Monaco, rabbia incontrollabile: il vero motivo del ricovero

Ultimo aggiornamento: 16:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA