Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Massimo Troisi, l'emozionante messaggio di Lello Arena: «Mi manchi. Sempre»

Sabato 4 Giugno 2022
Massimo Troisi, l'emozionante messaggio di Lello Arena: «Mi manchi. Sempre»

Da brividi. Un messaggio pieno di amore. E di amicizia profonda, quella che ha legato Lello Arena a Massimo Troisi. Oggi, 4 giugno, nel giorno del triste anniversario della morte dell'attore, Lello Arena sceglie i social per ricordare il suo amico e collega. Un post con una foto: «Il 4 di Giugno ritorna ogni anno a ricordarmi uno dei momenti più terribili della mia vita. Fortunatamente non sono solo e posso condividere con tante persone che amo, e che ti amano, il peso di dover continuare a fare a meno della tua presenza, della tua arte, dei tuoi spericolati ed inarrivabili punti di vista, della tua poesia e del tuo straordinario talento di comico e di artista. E sembra incredibile che questa storia vada avanti da 28 anni»

Il ricordo di Massimo Troisi

Un lungo pensiero che continua così: «Mi manchi. Sempre. E non solo a me. Siamo in tanti. Proprio per questo sto provando ad immaginare, insieme ad un gruppetto di amici molto più vispi di me, un posto, nella nostra Napoli e nel mondo, dove si possa stare tutti insieme, tra le cose che hai reso immemorabili con il tuo tocco magico, per rendere meno aspra ed incomprensibile la tua assenza. Perché farsi compagnia in questi casi è sempre meglio. Per riconsegnarti il palco ed il pubblico che ti spettano di diritto, allora come oggi. Per farti “ sentire “ quell'arietta di eternità che ti sei conquistato senza dover ringraziare niente e nessuno. Magari ci riesco ! Se non ti dico “ A presto “ so che mi capisci ma tanto . . . Prima o poi . . . Spero più poi che prima . . . Vabbè, ci siamo capiti . . . Abbracci forti ! Ovunque tu sia ! Lello o meglio, come mi chiamavi tu, il tuo Rafè!»

Ultimo aggiornamento: 13:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA