Il 2 ottobre torna il Pollo Arrosto Day: ricette sfiziose da tutto il mondo, sfide social e consigli di chef stellati per celebrare la carne preferita dagli italiani

Giovedì 1 Ottobre 2020

È la carne preferita dagli Italiani, e la più consumata al mondo. Anche nel 2020 il pollo si conferma al top delle scelte in cucina. E conquista le tavole internazionali, per una passione sempre più senza confini. Torna domani, alla quarta edizione, il Pollo Arrosto Day, la maratona di eventi dedicati alla più celebre delle ricette della tradizione, il piatto must della domenica. 

In concomitanza con la Festa dei Nonni arriva la celebrazione del pollo arrosto, una maxi maratona in diretta social con video-ricette, sfide, confronti, curiosità per scoprire il secondo di carne più amato dagli italiani. Ma anche il piatto glocal per eccellenza, senza barriere culturali e protagonista del patrimonio gastronomico di tutto il mondo: dagli Usa al Giappone, dalla Thailandia all’India, passando per Sudamerica, Portogallo e Francia, il pollo arrosto è infatti una ricetta sperimentata a tutte le latitudini, in grado di conquistare grande pubblico, chef stellati e i vip: dagli ex reali d’Inghilterra Harry e Meghan Markle a Cameron Diaz, Matthew McConaughey, Lady Gaga, Elisabetta Canalis e tanti altri. 

«Il pollo rimane la carne preferita dagli italiani - commenta Antonio Forlini, presidente Unaitalia, l’associazione che raccoglie le aziende avicole italiane -. I dati Ismea confermano che le carni bianche sono le più acquistate nei primi 6 mesi del 2020 dalle famiglie italiane per i consumi domestici, con un +11,8% rispetto allo scorso anno».

In Italia le carni avicole rimangono quindi le più consumate (35% della spesa), seguite dalle carni bovine (33%) e suine (20%). Ma anche le più consumate al mondo, Nordamerica (47,4 kg procapite nel 2016-2018), Oceania (33,6 kg) e Sudamerica (32,2 kg) in testa (dati FAO). 

Tema della quarta edizione, promossa da Unaitalia - sarà #polloarrostovsmondo, una sfida social per scoprire preparazioni, curiosità e segreti del pollo arrosto nelle sue numerose declinazioni: da quella classica con le patate (must delle tavole domenicali italiane e francesi) alle gourmet che intrecciano ingredienti e tecniche differenti (forno, girarrosto, tandoori, affumicatura, brace); dalle ricette cult di Giulia Child (Usa ma ispirata alla tradizione francese) o della star tv Jamie Oliver a quelle esotiche, marinate e piccanti di Portogallo, Giamaica e India. Un modo per viaggiare a suon di ricette anche in epoca di pandemia, con un piatto concreto che risponde ad un’idea essenziale e democratica di cucina, sia a casa sia al ristorante.

Fitto il calendario di appuntamenti sui social e sulla più grande community italiana di amanti del pollo con quattro eventi live. Si parte alle 11.00 con la sfida social #polloarrostovsmondo: gli utenti potranno condividere foto e video della loro ricetta preferita nella versione tradizionale, estera o gourmet o cimentarsi nelle 10 ricette da tutto il mondo proposte dalla community. Ad aprire la maratona streaming su facebook gli chef stellati Francesco Apreda e Cristina Bowerman nello speciale show cooking alle 11.30 con consigli, aneddoti e segreti sul tema. Due le ricette proposte: il pollo arrosto alla romana in due culture (in realtà tre: unisce la glassatura teriyaki di derivazione giapponese e la marinatura del pollo tandoori di origine indiana alla tradizione romana del pollo ai peperoni) e il Southwest Chicken, ispirato alla tradizione statunitense.

Un piatto che risponde anche ad un’idea più essenziale di cucina e che secondo lo chef Apreda è «concreto e adatto all’epoca che stiamo vivendo. E’ una preparazione che fa parte della tradizione della cucina casalinga italiana, sa di famiglia. Fa venire l’acquolina in bocca e la voglia di assaggiarlo, specie se dorato al punto giusto. Volevo inserirlo nel menu del ristorante in versione intera, seppur complicato, per via delle diverse strutture del petto e della coscia. Si deve ottenere l’effetto wow, occorrono tecniche e accorgimenti giusti. Così nasce il pollo arrosto in due culture».
 
Per Cristina Bowerman: «Il pollo, apprezzato perché salutare e affordable, fa parte della tradizione degli americani. Il girarrosto è parte integrante del pranzo della domenica, con le ali e cosce, la cosiddetta dark meat, che rimangono le preferite. Il petto di pollo arrosto, poi, tagliato a listarelle, è un must presente in tacos, zuppe, fajitas e insalate. Uno dei miei acquisti preferiti rimane il pollo affumicato, che ha ispirato il mio piatto».

Alle 12.00 in diretta da Milano, la famosa food influencer Sonia Peronaci, testimonial d’eccezione della campagna di comunicazione Europea “Le nostre carni bianche. Pollo e tacchino di alta qualità, dai nostri territori con le garanzie dell’Europa”, giudicherà le preparazioni di 10 food blogger, che si sfideranno in una challenge a tema #polloarrostovsmondo ispirandosi agli ingredienti di 3 diversi continenti.

Alle 12.30 è la volta della star dei social Nonna Rosetta, chiamata a tenere alta la bandiera della cucina italiana. Affiancata dai comici di Casa Surace, la nonna più famosa d’Italia sarà impegnata a cucinare la sua speciale ricetta di pollo arrosto. Il segreto? «La prima cottura va fatta nell’acqua, il che rende il pollo molto morbido. Poi serve olio buono e rosolatura finale in forno. Ed il piatto è pronto». 
 

 

Alle 18.30 il guantone della sfida #polloarrostovsmondo: vincerà la ricetta made in Italy de La Cucina del Fuorisede o quelle internazionali delle tre blogger The Thai Pianist, Mastercheffa e Pancetta bistrot? A decretarlo, assieme al pubblico, Sonia Peronaci.

 

Ultimo aggiornamento: 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA