Bugo e la maglietta con i colori della Russia (ma era degli Oasis): «Creato odio in una giornata di pace»

Domenica 1 Maggio 2022 di Mattia Marzi
Bugo e la maglietta con i colori della Russia (ma era degli Oasis): «Creato odio in una giornata di pace»

E in mezzo a otto ore di musica succede che la maglietta indossata da Bugo sul palco del Concerto del Primo Maggio 2022 a Roma diventa a suo modo un caso. Il cantautore di “Sincero”, co-conduttore della prima parte del Concertone insieme ad Ambra Angiolini, si è presentato sul palco con una t-shirt bianca con delle bande colorate che, sebbene in un ordine diverso, riportano esattamente quelli che sono i colori della bandiera russa.

 

 

Bugo, il giallo della maglietta

Sui social Bugo è stato attaccato da diversi utenti che lo hanno accusato di una scelta di cattivo gusto, i quali non hanno però notato il logo sulla t-shirt: quello degli Oasis, band simbolo del brit pop. Nel backstage del Concertone il musicista non le manda a dire: «Mi spiace che ci si sia attaccati a una cosa del genere per sollevare un polverone, creando odio in una giornata di pace – dice Bugo – ed è scoraggiante che certi quotidiani nazionali abbiano ripreso quella presunta notizia, dandole spazio. Sono venuto qui sposando in tutto e per tutto il progetto dietro l’edizione di quest’anno, il cui slogan è ‘Al lavoro per la pace’».

 

 

 

Tra i pochi esponenti della gloriosa scena musicale degli Anni ‘90 presenti al Primo Maggio quest’anno – insieme alla Bandabardò con Cisco e a Carmen Consoli – Bugo del cast dell’edizione 2022 della kermesse dice: «Se mi sento a disagio? No, tutt’altro: in mezzo ai giovani ci sto bene. Mi piacciono. Gli organizzatori hanno fatto bene a dare una rinfrescata a questo evento, puntando su nomi che piacciono alle nuove generazioni».

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA