Sanremo, Baglioni «litiga» con il maestro Vessicchio e gli spezza la bacchetta

Sanremo, Baglioni
SANREMO - Il dittatore artistico Claudio Baglioni spezza la bacchetta al maestro Beppe Vessicchio. Si conclude così, sul palco dell'Ariston, la gag iniziata con le critiche di Baglioni all'arrangiamento scelto dal direttore d'orchestra per l'esibizione di Mario Biondi. «Lei è un eversivo», avverte il direttore artistico. «È lei è un dittatore», risponde Vessicchio. Lo scambio è anche l'occasione per Vessicchio per inserire nel dialogo «gnigni», parola nonsense lanciata dai The Jackal e già pronunciata dal festival, tra gli altri, da Pierfrancesco Favino. Nel presentare l'esibizione di Biondi con Ana Carolina e Daniel Jobim, Michelle Hunziker sbaglia la pronuncia del nome del compositore brasiliano. Si scusa, poi, al rientro in scena. 
Venerdì 9 Febbraio 2018, 22:32 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2018 22:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP