Juventus campione d'Italia donne
per la quarta volta: Napoli ko 2-0

Sabato 8 Maggio 2021 di Diego Scarpitti
Federica Cafferata

Ancora loro. Si abbracciano e saltano a centrocampo. Indossano la maglia celebrativa. Festeggiano così il quarto scudetto consecutivo e si laureano campionesse d’Italia. Sara Gama e compagne non falliscono l’appuntamento con la storia ed esultano a Vinovo. Juventus-Napoli femminile 2-0 certifica l’incontrastato potere delle bianconere.

Alla capolista bastano dieci minuti del primo tempo per legittimare il doppio vantaggio e chiudere la 20esima giornata di serie A. Pennella cross la brasiliana Maria Alves, trasformati in rete da Cristiana Girelli, tap in dopo la respinta corta dell’ex Sabrina Tasselli al 19’, e da Barbara Bonansea, che tutta sola colpisce e trafigge di piatto sotto l’incrocio al 29’.

Partita di contenimento più che di proponimento per le azzurre. Fa parecchio caldo e le giocatrici ne risentono. Centrocampo irrobustito e 3-5-2 il modulo preferito al solito 4-3-3. Entrambe diffidate, si accomodano in panchina la bretone Sarah Huchet e l’australiana Alexandra Huynh, risparmiate dal tecnico Alessandro Pistolesi in vista della sfida con l’Hellas Verona sabato 16 maggio in trasferta.

Capitan Paola Di Marino e socie reggono l’urto ma non trovano l’affondo decisivo. Nella ripresa Bonansea vicina al 3-0. Il suo destro dal limite finisce all'incrocio. La percussione di Federica Cafferata al 71’ controllata agevolmente da Laura Giuliani. Tenta l’allungo Girelli ma il pallone si stampa sulla traversa, complice il tocco di Tasselli al 72’. Poco assistita Isotta Nocchi: la sua fiammata all’83’ precede gli ultimi due interventi del portiere carpigiano sulla francese Annahita Zamianan (85’) e su Arianna Caruso (88’).

Ultimo aggiornamento: 20:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA