Malagò: «Tokyo a porte chiuse? A mali estremi...»

Lunedì 14 Settembre 2020
«Olimpiadi a porte chiuse ? Tokyo è pronta per i Giochi» ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervenuto ai microfoni di Radio anch'io sport. «Ma -ha aggiunto- c'è un punto interrogativo sulla presenza del pubblico» in base a come evolve la pandemia. «Come è stato per il calcio o per la Nba, a mali estremi, estremi rimedi. Ci auguriamo naturalmente che questo non avvenga».

Sugli Internazionali di Tennis che cominciano a Roma, anch'essi a tribune vuote, Malagò ha detto «è tristissimo, ma è meglio di niente». Lo stesso per il calcio: «non si è riusciti a trovare una soluzione fra le istanze legittime del mondo del calcio e quelle delle istituzioni. Si spera e si pensa di riaprire prima possibile, ma questo è legato all'evolversi della pandemia, intanto vediamo campagne abbonamenti saltate, bloccate attività di marketing e sinergie commerciali. Un danno enorme
» ha detto, ricordando che nei giorni scorsi «Andrea Agnelli ha quantificato in 5 miliardi di euro i danni provocati a questo settore dal covid». Ultimo aggiornamento: 11:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA