Scienziati trovano l'ossigeno fuori dalla Via Lattea: è la prima volta nella storia

Mercoledì 19 Febbraio 2020 di Nico Riva
scienza scoperta ossigeno fuori galassia via lattea prima volta storica

Una scoperta storica, una prima volta per la scienza. Mai prima d'ora avevamo trovato l'ossigeno al di fuori della nostra galassia. Ma i nostri scienziati hanno superato anche questo limite. Nella galassia Markarian 231, distante più di mezzo miliardo di anni luce da noi, c'è ossigeno, e anche in abbondanza. Ciò significa che la vita aliena è finalmente dimostrata? No, perché potrebbero esistere forme di vita che non necessitano come noi dell'ossigeno. Ma la scoperta è certo sensazionale per la comprensione dell'Universo

Leggi anche > Segnali radio periodici dallo spazio: «Potrebbero essere opera di civiltà aliene»

Per la terza volta fuori dal nostro Sistema Solare e per la primissima volta fuori dall'intera Via Lattea, abbiamo trovato molecole di ossigeno. L'ossigeno è l'elemento più abbondante dell'Universo dopo l'idrogeno e l'elio. Ne consegue che studiarne la composizione e la diffusione risulti di vitale importanza per comprendere le galassie, compresa la nostra. Markarian 231 è una galassia di cui sappiamo ancora troppo poco, se non che il suo nucleo è estremamente luminoso e che come galassia è molto più attiva della nostra: crea un centinaio di nuove stelle ogni anno. 

Gli astronomi l'hanno cercato in lungo e in largo, usando sofisticate tecniche e strumentazioni (come l'astronomia millimetrica e spettroscopia) per captare le onde radio assorbite o emesse dalle molecole. Ma, ha spiegato il team di astronomi che ha condotto lo studio, "manca ancora un quadro complessivo sull'ossigeno dei differenti ambienti interstellari". Questa grandiosa scoperta potrebbe portare la scienza a conoscere meglio non solo Markarian 231, ma l'universo fuori dalla nostra Via Lattea. 

La ricerca è stata pubblicata sul The Astrophysical Journal. 
Foto Credit: NASA, ESA, the Hubble Heritage Team (STScI/AURA)-ESA/Hubble Collaboration, and A. Evans (University of Virginia, Charlottesville/NRAO/Stony Brook University)

Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA