Sorpresa! Viaggiare sui sedili posteriori è più pericoloso in caso di scontro frontale

Viaggiare sui sedili posteriori è più pericoloso
di Marta Ferraro

In caso di uno scontro frontale, i passeggeri che viaggiano sui sedili posteriori dei veicoli sono più a rischio rispetto a quelli seduti sui sedili anteriori, secondo quanto rilevato da uno studio dell'Istituto delle assicurazioni per la sicurezza stradale.

L'analisi condotta da tale organizzazione ha rivelato, infatti, che una parte significativa dei 117 casi esaminati ha evidenziato maggiori lesioni e decessi tra i passeggeri che al momento dell'impatto viaggiavano sui sedili posteriori del veicolo, e che avevano più di sei anni e indossavano le cinture di sicurezza.

Questa disparità sarebbe il risultato dei miglioramenti apportati sui dispositivi tecnologici di protezione posti nella parte anteriore delle auto, come gli airbag frontali e laterali, che non si trovano invece nella parte posteriore.

Il presidente dell'IIHS, David Harkey, ha affermato che «i produttori hanno lavorato duramente per migliorare la protezione dei conducenti e dei passeggeri che viaggiano nella parte anteriore dell'auto» e confida che «una nuova valutazione stimolerà un simile progresso anche per la parte posteriore dei veicoli».
 
Sabato 27 Aprile 2019, 15:33 - Ultimo aggiornamento: 27-04-2019 21:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP