CORONAVIRUS

Contagi in aumento in Irpinia:
San Martino piange per Margherita

Sabato 20 Febbraio 2021
Contagi in aumento in Irpinia: San Martino piange per Margherita

La situazione si complica, crescono i contagi e non si fermano i decessi. Il virus miete ancora una vittima in Irpinia. Una signora di 69 anni di San Martino Valle Caudina, Margherita Barbati, è spirata al Covid Hospital del Moscati, dove era ricoverata dal 25 gennaio. Il sindaco Pasquale Pisano esprime il cordoglio dell'amministrazione comunale e della comunità: «Sempre gentile, sempre disponibile, sempre accogliente. Sempre pronta ad aprire la sua porta oltre che il suo cuore. Tante volte ha messo a disposizione la sua casa per manifestazioni pubbliche nel centro storico. Margherita era parte integrante e attiva della comunità, per il suo quartiere e per tutti. Era sempre presente, in silenzio, con discrezione e con sobrietà. Il prezzo che stiamo pagando è decisamente troppo alto. In questo periodo nemmeno l'ultimo saluto in forma di rispetto e affetto è consentito», dice affranto il sindaco.

Questo ulteriore decesso fa lievitare a 247 il numero delle vittime del Coronavirus da quando è scoppiata l'emergenza sanitaria; 186 si contano dalla scorsa estate. Ma non è la sola cattiva notizia della giornata. Aumenta al 6,8% l'indice di positività (4,3% nelle 24 ore precedenti) perché sono emersi 72 nuovi casi su 1.062 tamponi analizzati. Per l'Irpinia suona il campanello d'allarme. Il bilancio dei contagi della seconda ondata, compresi guariti e morti, arriva così a 10.721. Vietato distrarsi, dunque. Il bollettino dell'Asl illustra la mappa delle infezioni riscontrate: 1 ad Aiello del Sabato, 4 ad Ariano Irpino, 2 ad Atripalda, 9 ad Avellino, 2 a Baiano, 1 a Caposele, 2 a Cervinara, 3 a Cesinali, 2 a Contrada, 7 a Forino, 6 a Grottaminarda, 1 a Melito Irpino, 4 a Mercogliano, 3 a Mirabella Eclano, 1 a Montella, 1 a Montemarano, 1 a Morra De Sanctis, 1 a Mugnano del Cardinale, 1 a Pago Vallo Lauro, 1 a Petruro Irpino, 1 a Prata Principato Ultra, 1 a Serino, 4 a Solofra, 2 a Sperone, 1 a Sturno, 5 a Torre Le Nocelle, 2 a Vallata, 1 a Villanova del Battista, 2 a Zungoli.

LEGGI ANCHE Hacker leccese prova a svuotare il conto di un'azienda irpina: preso

I problemi maggiori ancora una volta si hanno in ambito familiare, quindi sono coinvolti anche giovanissimi e bambini. E questo comporta conseguenze per le scuole. Chiuso fino al 27 febbraio il plesso dell'Infanzia e della Primaria di via Villa Caracciolo dell'istituto Lusi di Ariano Irpino e per oggi quelli di Forino e Contrada. Proprio nell'hinterland del capoluogo il contagio prosegue la sua corsa ormai da qualche giorno. Su 72 sono 30 i casi che interessano quest'area del territorio provinciale. Il sindaco di Contrada, Pasquale De Santis, ne comunica altri rispetto a quanti ne ufficializza l'Asl: «Grazie alla richiesta pubblicata sulla mia pagina Facebook, sono venuto a conoscenza che ci sono altri 12 positivi nel nostro comune non ancora inseriti sulla piattaforma regionale. Il numero dei contagi nel nostro paese conta ad oggi ben 33 persone, di cui 4 ricoverati presso il nosocomio avellinese. La scuola è stata chiusa per la presenza di una bimba positiva. I compagni di classe entreranno in quarantena preventiva per i prossimi 10 giorni, come da decalogo ministeriale», conclude il sindaco di Contrada.

E il collega della vicina Forino, Antonio Olivieri, sottolinea: «Dai dati forniti dall'Asl sono state riscontrate 7 nuove positività al Covid-19, 5 delle quali appartenenti a due nuclei familiari contatti di persone risultate positive nei giorni addietro. Dal conteggio mancano alcuni concittadini positivi al tampone rapido antigenico e in attesa dell'esito del tampone molecolare, oltre a diverse guarigioni non comunicate ancora ufficialmente dall'Asl. Gli attuali positivi salgono quindi a 39. Tutti sono in isolamento domiciliare obbligatorio insieme ai loro contatti familiari. Pur non avendo positivi nell'ambito del contesto scolastico, in accordo con la dirigente, abbiamo ritenuto opportuno effettuare un intervento straordinario di igienizzazione e sanificazione degli edifici scolastici».

Video

Unica nota confortante della giornata la notizia di una paziente di 49 anni di Montefalcione che ha lasciato la Terapia Intensiva del Covid Hospital del Moscati. La donna, positiva al Coronavirus al momento del ricovero e sottoposta a trattamento chirurgico in urgenza per la rottura di un aneurisma, è risultata successivamente negativa a due tamponi molecolari e ieri è stata trasferita nell'Unità operativa di Anestesia e Rianimazione non Covid. Al Covid Hospital dell'azienda Moscati sono 39 i pazienti, 4 dei quali in terapia intensiva. Al Frangipane di Ariano Irpino ne sono ricoverati 19 alle prese con il virus, 2 in Terapia Intensiva.
 

Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio, 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA