CORONAVIRUS

Covid a Caserta, impennata di positivi:
sono 54, l'80 per cento asintomatici

Martedì 29 Settembre 2020 di Ornella Mincione


Dopo il boom di guariti registrato nella giornata di sabato, l'Asl di Caserta certifica altri 54 nuovi positivi in tutta la provincia. Con questi, anche 38 guariti. Ora, il numero totale dei contagiati di Covid dall'inizio dell'emergenza è 1804, di cui 729 quelli attuali. Di tutti i contagiati, 1026 sono i guariti accertati. Soltanto per il territorio casertano sono stati processati 76.480 tamponi: di questi 684 nelle 24 ore prima della pubblicazione del report dell'azienda sanitaria. E' sempre bene evidenziare che il dato dei 1804 contagi complessivi è da leggere in modo contestualizzato: sono tutti i contagi registrati su una popolazione di 950.000 abitanti, in sette mesi. I numeri dei nuovi contagi, tuttavia, iniziano a far pensare perchè non si arrestano e non rallentano. Questo vuol dire anche che, al contrario della prima fase, da almeno un paio di mesi vengono conteggiati anche gli asintomatici, ovvero coloro che non presentano sintomi o che, pur manifestando malesseri, non hanno quel rilievo tale da dover richiedere il ricovero.

LEGGI ANCHE Coronavirus a Roma, nell’ospedale Covid posti già in esaurimento: «Sarà un autunno difficile»

Fatto sta che, essendo risultati molti positivi asintomatici, è altamente probabile che numerosi sono anche quei positivi asintomatici non contagiati o che, non avendo critiche condizioni fisiche, molti di questi cittadini possono pensare di poter violare la quarantena e condurre una vita «routinaria» fuori alle mura domestiche. Sono questi fattori a far temere per un ulteriore contagio che potrebbe divampare a breve, in tutti i comuni della provincia. Il dato dei contagi potrebbe alzarsi anche perchè è vicino il momento in cui aumenterà la capacità di processazione dei centri di verifica di Terra di Lavoro. E' possibile infatti che già nel giro di un paio di settimane si possa arrivare anche fino a 1.400 tamponi da processare al giorno: più esami vengono analizzati, più esiti positivi possono essere riscontrati.
 

Video

Volendo analizzare i numeri comune per comune, si può guardare sulla tabella dell'Asl casertana che Aversa è quello con più contagi dall'inizio dell'emergenza: 163, di cui 98 guariti, 4 decessi e 61 attualmente seguiti dai medici del territorio. A seguire c'è Caserta, con i suoi 137 casi positivi totali, di cui 71 guariti, un decesso e 65 attuali. Anche a Castel Volturno sono stati in tanti ad essere contagiati: 98 totali, 27 guariti, 2 decessi e 69 attuali. Il picco dei guariti è stato registrato a Mondragone, dove i casi totali sono 115 e le guarigioni 102: 4 i decessi e 6 i casi attuali. Anche Marcianise ha un numero alto di contagiati dall'inizio della pandemia: sono 94, di cui 34 guariti, 6 decessi e 54 attuali. Proprio in questa città, ieri, è risultato positivo uno studente della scuola media Cavour. L'intera classe è stata posta in quarantena e tutti, docenti compresi, devono fare il tampone. I numeri non corrispondono ad una particolare caratteristica del virus, dato che la grande maggioranza sono asintomatici. Basti pensare che su 729 positivi attuali, è probabile che tra i 50 e i 70 cittadini sono ricoverati tra l'ospedale Covid di Maddaloni e il presidio di Teano.
INTENSIVA LIBERA
Altro dato da considerare è che al momento i letti di Terapia Intensiva sono pressoché liberi e che, dunque, non è una fase emergenziale dove si registrano particolare complicanze correlate o dovute dall'infezione. questa però è la situazione attuale ed è bene rispettare il più possibile le norme anti Covid per contenere il più possibile il contagio soprattutto in strada, nei luoghi dove è possibile si verifichino assembramenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA