Benzina e gasolio sempre più cari: al self service 1,621 e 1.490 Ecco come trovare i prezzi più bassi

Benzina e gasolio sempre più cari. Proseguono gli aumenti sulla rete carburanti nazionale. Dopo i rialzi messi a segno martedì, in particolare, oggi è di nuovo Eni a intervenire sui prezzi raccomandati di benzina e diesel, con ritocchi in salita di 1 centesimo su benzina e diesel. Nel frattempo, rallenta ma non si ferma la crescita delle quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo e il petrolio Brent si attesta a un soffio dagli 80 $/b. 

Sul territorio continua quindi senza sosta il trend di aumento dei prezzi praticati, già ai massimi dal 2015, alimentato dai movimenti delle compagnie degli ultimi giorni.

ECCO DOVE TROVARE I DISTRIBUTORI CON I PREZZI PIU' BASSI

Nel dettaglio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,618 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,621 a 1,629 euro/litro (no-logo a 1,595). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,490 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,491 a 1,513 euro/litro (no-logo a 1,470).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,742 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,719 a 1,805 euro/litro (no-logo a 1,634), mentre per il diesel la media è a 1,618 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,606 a 1,677 euro/litro (no-logo a 1,509). Il Gpl, infine, va da 0,632 a 0,657 euro/litro (no-logo a 0,624).

Meno benzina e più gasolio. consumi petroliferi italiani ad aprile sono ammontati a circa 4,8 milioni di tonnellate, con un incremento pari al 5,2% rispetto allo stesso mese del 2017. Lo comunica l'Unione petrolifera in base a dati provvisori. La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) è risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento del 4,6%. In particolare la benzina ha mostrato un decremento dello 0,3%, mentre il gasolio autotrazione un incremento del 6,2%. Le vendite sulla rete di benzina e gasolio, hanno segnato rispettivamente un decremento del 2,8% e un incremento dello 0,4%. Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 6,5%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 52,6% del totale, mentre quelle di benzina il 34,4%. Nei primi quattro mesi del 2018 i consumi petroliferi complessivi sono cresciuti dell'1,8%: la benzina ha mostrato una flessione del 2,4%, mentre il gasolio un aumento dell'1%. La somma dei carburanti evidenzia un incremento dello 0,2%


 
Giovedì 17 Maggio 2018, 14:53 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 16:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP