CORONAVIRUS

Imu, cancellata la prima rata per alberghi e stabilimenti balneari. Sconto Irap in bilico

Monday 11 May 2020 di Andrea Bassi e Luca Cifoni
Il ministero dell'economia

Alberghi e stabilimenti balneari non dovranno versare la prima rata dell'Imu. La tassa sarà condonata. Lo prevede l'ultima versione del decreto "rilancio" che il governo sta per approvare. Il testo, aggiornato alle 17,30 di oggi, concede l'agevolazione agli immobili classificati nella categoria catastale D/2, ovvero alberghi e pensioni, a condizione che i possessori degli stessi siano anche gestori delle attività. L'abolizione vale anche per gli stabilimenti balneari, marittimi, lacuali e fluviali.

Bonus vacanze, per le famiglie fino a 500 euro per spostarsi in Italia: come funziona
Decreto rilancio, scontro nel governo: il Tesoro apre alle imprese, cancellata l'Irap di giugno

Nello stesso testo non figura più invece la cancellazione del saldo-acconto Irap per le imprese con fatturato tra 5 e 50 milioni. La norma è in via di revisione, insieme a quella relativa ai contributi a fondo perduto: c'è l'idea di estendenre il beneficio della cancellazione temporanea dell'Irap anche alle imprese più piccole.
 

Ultimo aggiornamento: 12 May, 07:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA