Baia, ritrovata una griglia
di peschiera d'epoca romana

Domenica 9 Maggio 2021 di Antonio Cangiano
Baia, ritrovata una griglia di peschiera d'epoca romana: "Aiuterà a comprendere l'andamento delle maree in antichità "

Si tratta di una cataractae, ovvero una paratoia - griglia di una peschiera d'epoca romana, utilizzata per consentire il ricambio dell'acqua, trattenere il pesce ed essere chiusi in caso di mare agitato.

È stata individuata dagli archeologi del gruppo Naumacos Underwater Archaeology and Technology, nel fondale di Baia, nei Campi Flegrei.

I dettagli della scoperta, in un post pubblicato su Facebook: «Nell’area compresa tra porto Giulio e capo Miseno abbiamo identificato alcune centinaia di evidenze da cui rilevare, ciò che abbiamo distinto in dati statici e dinamici, di cui parte hanno assunto valore di marker temporali archeologici. Ad alcuni marker temporali abbiamo dato valore di capisaldi, in quanto punti stabili situati in luoghi determinanti per lo scopo dello studio, con chiara posizione altimetrica delle evidenze, tra questi di rilevante importanza sono le cataractae appartenenti a peschiere, ritrovate ancora in situ e perfettamente alloggiate nelle proprie sedi, la loro identificazione ci ha consentito di rilevare preziose informazioni attraverso le indagini elettromagnetiche con la tecnologia Naumacos, ottenendo dati accurati circa il livello dell’alta e della bassa marea all’epoca in cui le peschiere svolgevano la loro funzione».

Video

Nell'immagine pubblicata, una delle evidenze ritrovate; una cataracta ancora perfettamente alloggiata nella sua sede originaria. 

Ultimo aggiornamento: 16:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA