Torre Annunziata: via le sedie
«segnaposto» nei rioni della camorra

Mercoledì 20 Ottobre 2021 di Dario Sautto
Torre Annunziata: via le sedie «segnaposto» nei rioni della camorra

Torre Annunziata. Sedie, tavolini e paletti abusivi per far diventare privato un parcheggio pubblico. Il blitz è stato effettuato dai carabinieri della compagnia di Torre Annunziata e dalla polizia municipale, che sono intervenuti nei rioni della camorra. Quadrilatero delle Carcerie, Provolare, rioen Murattiano sono stati interessati ad un'operazione ad alto impatto, mirata anche a rimuovere le sedie «segnaposto».

Il tutto a sei mesi esatti dall'omicidio di Maurizio Cerrato che, proprio per una sedia rimossa dalla figlia per poter parcheggiare, fu ucciso lo scorso 19 aprile in via IV Novembre da quattro balordi.

Sedie, tavoli catene e pali di ferro sono stati rimossi perché utilizzati per occupare abusivamente parcheggi in strada. Veri e propri ostacoli posizionati ad hoc per sancire con prepotenza la proprietà di un posto auto sul suolo pubblico. In totale sono state 21 le sanzioni amministrative per violazione del codice della strada e del regolamento di polizia urbana. Nell'ambito dell'operazione, ci sono stati anche gli arresti di due spacciatori.

Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA