Procida, l'isola del Postino di Troisi: dalla polemica con la Cucinotta ai luoghi più famosi, le curiosità

Lunedì 18 Gennaio 2021 di Veronica Cursi
Procida, l'isola del Postino di Troisi: dalla polemica con la Cucinotta ai luoghi più famosi, le curiosità

Nel 1994 Massimo Troisi scelse la spiaggia del Pozzo Vecchio di Procida, deliziosa isola tra Ischia e Napoli, oggi dichiarata capitale italiana della cultura, per ambientare le scene di quello che sarebbe stato il suo ultimo film Il Postino, capolavoro cinematografico premiato con l'Oscar e distribuito in ogni angolo del mondo. Da quel giorno la spiaggia del Pozzo Vecchio divenne per tutti la Spiaggia del Postino, mentre Procida fu ribattezzata semplicemente  l'"Isola del Postino". Da allora il legame che Procida ha con Troisi e con quel film è indissolubile. Chi non si è mai emozionato attraverso una delle scene del Postino? Una pellicola che si lascia guardare nonostante il tempo che passa e che probabilmente non ha avuto il successo che meritava, ma che ha lasciato in quell’isola i suoi stessi sentimenti: la dolcezza e la malinconia. Nel 2010 il Comune di Procida ha denominato la via che conduce alla spiaggia "Via della Spiaggia del Postino", mentre lo slargo della Corricella -dove anche è stato girato il film- è stato dedicato a Troisi con la Piazzetta Massimo Troisi. 

I luoghi del film

Diversi sono i luoghi dell’isola abitati da Mario Ruoppolo, il personaggio Pablo Neruda e la bella Beatrice, interpretata da Maria Grazia Cucinotta, durante le scene del film. Quasi tutti in particolare concentrati al porto della Corricella. Ma sono in molti, una volta sbarcati sull’isola a chiedere quale sia e dove si trova, la “famosa” spiaggia del Postino. Ebbene questa spiaggia, è situata sul versante occidentale dell’isola, esattamente sotto il cimitero ed il suo nome originario è “Pozzo Vecchio”

Il set del film è un piccolo porto nascosto nel paesino della Corricella, situato in un borgo di case colorate lontano dal caos, il borgo marinaro più antico di Procida.Ed è proprio qui, tra il cigolio delle barche e tra le ammassate reti dei pescatori, che si trova la Locanda del Postino, il luogo dove nacque l’amore fra Mario Ruoppolo e Beatrice.

Nella Locanda del Postino vi è un’intera parete dedicata alla celebrazione del film dove è possibile ammirare immagini, citazioni e la borsa marrone utilizzata durante le riprese del celebre film da Massimo Troisi. Altro luogo del film è la chiesa della Madonna delle Grazie che è proprio il simbolo della Corricella.

La polemica

Qualche anno fa durante un'intervista rilasciata a “Vieni da me” su Raiuno la Cucinotta, parlando del film diretto da Massimo Troisi e Michael Radford in cui fu l'interprete femminile, menzionò come location soltanto Salina, altro luogo in cui venne girato il film, lasciando così capire che la pellicola fosse stata girata solo nell'isola siciliana. E i procidiani se la legarono al dito. “Il Postino ha reso nota Procida in tutto il mondo - dissero - Troisi scelse l'isola, è giusto riconoscere questa grande intuizione di cui dobbiamo essere sempre riconoscenti». La Cucinotta si scusò. 

Ma, per chi non lo sapesse, il Postino non è stato l'unico film ad essere ambientato qui. A Procida furono girate anche alcune scene del film americano Il talento di Mr Ripley con Matt Damon. E tornando indietro nel tempo l'isola fu anche la scena della sesta novella della quinta giornata del Decameron di Giovanni Boccaccio, in cui, sullo sfondo della guerra del Vespro, si narra l'amore di Gian da Procida, nipote di Giovanni da Procida, per la giovane Restituta.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA