Sala Molière, Paone presenta la stagione: Donadio, Casillo, Ebbanesis tra i protagonisti

Sala Molière, Paone presenta la stagione: Donadio, Casillo, Ebbanesis tra i protagonisti
Martedì 27 Settembre 2022, 17:59
5 Minuti di Lettura

Da Cristina Donadio alle Ebbanesis, da Benedetto Casillo a Roberto Azzurro. Al via la dodicesima stagione del Teatro Sala Molière. Lo spazio teatrale nato dal sodalizio artistico e di vita tra Nando Paone, attualmente direttore artistico, e Cetty Sommella, ha presentato il cartellone 2022/23.

«Il Teatro (con la T maiuscola) è da sempre in crisi, principalmente economica e di contenuti. A mio parere – ha dichiarato Nando Paone - da sempre, solo chi ha voglia di fare, motivato da una sana e potente passione va avanti, seppur faticosamente. Tutti noi di Sala Molière abbiamo questo entusiasmo, ci nutriamo di questa forza e ci riteniamo "pionieri". La sala, ricavata all'interno del centro di Arti Performative Artgarage, nasce nel 2010, proprio con questa motivazione, essendo ricavato da un ex garage (da qui, ovviamente il nome del sito) – ha continuato l’attore - in controtendenza con la "prassi" che vede sempre più teatri convertiti in garage o supermercati. Per donare alla città di Pozzuoli e non solo un luogo di aggregazione trasversale, che ospiti giovani e meno giovani e dichiarare con forza ed entusiasmo che il teatro è vivo! Viva il teatro!».

Dopo le chiusure a singhiozzo causate dalla pandemia, la Sala (Artgarage - via Bognar, Pozzuoli) torna, ristrutturata e climatizzata, con una rassegna dai contenuti molto vari, spaziando dal genere comico al drammatico, per garantire agli abbonati fidelizzati, così come al resto del pubblico, un intrattenimento sempre diverso, in equilibrio tra impegno e leggerezza. La prima data è il 7 ottobre con Amedeo Colella per proseguire con protagonisti come Roberto Azzurro, Cristina Donadio ma anche le Ebbanesis, Benedetto Casillo ed altri. Non mancherà, anche in questa stagione, il fortunato Festival di cortometraggi “CineMagma” (gennaio/febbraio 2023), giunto alla III edizione, con la direzione artistica dello storico del cinema Giuseppe Borrone, intitolato alla compianta Cetty Sommella. Inoltre, la Sala Molière aprirà le porte ad un nuovo esperimento: le serate “Stand up Comedy” (che avranno inizio da gennaio 2023, ogni seconda domenica del mese, con ingresso gratuito per gli abbonati), in cui giovani attori, desiderosi di confronto con il pubblico, potranno portare i loro monologhi.

PROGRAMMA STAGIONE 2022/2023

8 e 9 Ottobre

“Se so rotte ‘e Giarretelle”

di e con Amedeo Colella

con la musica di Francesco Cuomo

Una pièce di altissimo gradimento, in cui Colella racconterà i suoi gustosissimi appunti sulla napoletanità.

22 e 23 Ottobre

“Io che ho amato solo Te – Monogamia Familiare”

con Roberto Cardone e Gianluca Cangiano

regia di Niko Mucci

Una commedia sulla scelta di essere monogami, una divertente riflessione sulla possibilità  nella nostra epoca di avere una sola relazione stabile e continuativa.

12 e 13 Novembre

“Un’ora di Niente”

di e con Paolo Faroni

Un testo scritto dal medesimo “Un’ora di niente”, dove l’attore si esibisce in un monologo comico sul conflitto tra natura e spirito, tra eccezionalità e quotidianità, tra bisogni e sogni e di come tutti questi conflitti trovino nell’amore il loro campo di battaglia.

17 e 18 Dicembre

“Transleit - Ebbanesis in Concerto”

con Viviana Cangiano e Serena Pisa

Il duo, fenomeno web ma con tanta sostanza musicale, porta in scena, con lo spettacolo che dà anche il titolo al secondo album, un sunto della sua maestrìa e del suo repertorio, rappresentando “lo spettacolo di Natale".

14 e 15 Gennaio

“Il Grande Inquisitore – Action One”

Da “I Fratelli Karamazov” di F. Dostoevskij

con Roberto Azzurro

regia e adattamento Sergio Sivori

musiche Tom Tea

Un dialogo surreale a cui fa da sfondo la Spagna del Seicento e la Santa Inquisizione. L’attore è stato già altre volte ospite gradito della Sala Molière.

21 e 22 Gennaio

“Quando c’era LEI”

di Alberto Mele e Marco Montecatino

con Marco Montecatino

Un divertente spaccato autobiografico.

4 e 5 Febbraio

“Mamma, Ma’! “

di Massimo Andrei

con Daniela Ioia

Uno spassoso monologo firmato da Massimo Andrei, dove l’attrice interpreta varie tipologie di donne madri.

11 e 12 Febbraio

“Marguerite”

di e con Cristina Donadio

musiche di Marco Zurzolo

Tratto dal romanzo dell’autrice “L’amante”.

4 e 5 Marzo

“Alcesti”

di Viola Lucio, regia di Zoe Pernici

con Serena Ferraiuolo

Una figura di donna che prende spunto dalla mitica Alcesti di Euripide, rivista in chiave attuale e leggera.

1 e 2 Aprile

“Napoli, grandi autori e qualcuno di stramacchio”

di Benedetto Casillo

con Benedetto Casillo, Enza Barra, Luciano Piccolo

Un viaggio di piacere nel Teatro napoletano dalla tradizione alla nuova drammaturgia, da Petito a Moscato, incontrando Russo,Viviani,Di Giacomo,Totò e De Crescenzo.

15 e 16 Aprile

“La Mortaccia – Favola di Lus e Ombrena”

regia di Antonio Grimaldi

con Annarita Vitolo

Da Pasolini morto a Pasolini vivo. Dalla lingua italiana al dialetto romano (mortaccia) e friuliano (lus/ombrena).

6 e 7 Maggio

“Rumore di Fondo”

con Gea Matire

musiche di Ivo Parlati

regia Nadia Baldi

Un concerto elogio alla speranza. Un racconto di orfani speciali: orfani di femminicidio. L’attrice è un altro importante, gradito ritorno nel teatro di Pozzuoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA