Siciliana insultata e picchiata a Forlì per lite condominiale: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

«Terrona e mafiosa, torna a casa tua», sicialiana malmenata a Forlì per lite condominiale
ARTICOLI CORRELATI
18
  • 1130
Insultata, picchiata e umiliata per una banale lite condominiale. È successo a Forlì, dove le 53enne Ilde Cascio, originaria della provincia di Palermo, è stata vittima di violenza fisica e verbale da parte di vicini di casa in seguito ad una lite sul posto auto condominiale. L'episodio, riportato da diversi siti locali, risale allo scorso 26 agosto,  ed è stato raccontato direttamente dalla donna su Facebook: «Oggi ho subito la più grande umiliazione della mia vita. Un vicino mi ha aggredita e picchiata, dentro il parcheggio dello stabile in cui abito. Mi ha detto che dato che sono in affitto non ho diritto a parcheggiare. Mi ha dato della terrona, della mafiosa e mi ha urlato di tornare a casa mia sputandomi in faccia e minacciandomi».

Milano, «non affitto ai meridionali», la signora si vanta al telefono: «Sono una razzista al 100%»: gli audio pubblicati su Fb
Non affitta ai meridionali, la proprietaria si scusa: «Ho sbagliato». Salvini: «È una cretina»




«Ho chiamato la Polizia e sono andata in ospedale per il referto. Spalla lussata e tendine del piede schiacciato, 5 giorni di prognosi. Non basteranno per dimenticare». Ilde Cascio è nata a Terrasini, in provincia di Palermo, ma ormai da diversi anni si è trasferita in Emilia Romagna dove lavora come segretaria in una scuola.



La donna ha preparato coi propri legali una denuncia nella quale racconta che dopo una lite con la proprietaria di un appartamento nel condominio dove ha affittato una casa, questa l'ha ingiuriata dicendole: «non hai capito che non puoi mettere la macchina qui? Noi siamo proprietari e ne possiamo mettere anche due. Morta di fame e terrona puzzolente». Subito dopo sarebbe intervenuto il marito della donna che l'ha spinta, le ha pestato il piede e le ha sputato addosso. Una volta rientrata dall'ospedale l'uomo l'avrebbe minacciata di morte: «Denunciami e ti ammazzo, lo giuro».

 
Domenica 15 Settembre 2019, 11:51 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2019 20:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-09-15 19:23:41
il proprietario della casa in affitto ha citato sul contratto che la sua inquilina puo' usufruire del parcheggio ? Ecco incominciamo da qui, quindi quando affittate una casa fate in modo che sul contratto di affitto ci siano tutti I diritti e se non c'e' il diritto di parcheggiare non affittate la casa, La signora dovrebbe denunciare anche la padrona di casa che non la avvertita del Razzismo nel condominio ... in a small claim court la poveretta potra' avere Massimo 5mila euro di risarcimento mentre se fa causa vera forse ne potra' avere molti di piu' con la carcerazione della coppia che la assalita sia fisicamente sia verbalmente. Il problema e' che in italia non c'e' ancora una legge per I diritti umani in America c'e' la Fair Housing Law che vuol dire? vuol dire che nessuno puo' negarti di affittare o comprare una casa in base al tuo credo colore della pelle e stato di provenienza qui e' contro la legge si perde la licenza di Broker adesso che l Italia e' diventata Multiethnic dovrebbero aggiornarsi su legge per I diritti umani anche a me hanno chiamato Terrona al Nord! Io Ora vivo in Texas felice e contenta ed ho guadagnato anche di piu' lavorando in USA alla faccia dei razzisti.
2019-09-15 19:21:18
scrivi un commento: và pure commentato?
2019-09-15 17:28:51
E dire che da Roma in su di meridionali residenti ne esistono da sempre... Certo che l'erba cattiva si trova in ogni orto. Speriamo che la signora proprietaria una volta liberata la casa trovi un inquilino al pari suo e magari del suo stesso paese
2019-09-15 19:23:39
questa notizia non andava commentata.
2019-09-15 16:51:43
I criminali sono tutti vigliacchi e violenti. E stanno ovunque. Purtroppo sono più spavaldi e non si vergognano delle loro azioni . Ma ciò é comune ai delinquenti.

QUICKMAP