Vigile salva 27 alunni dell'asilo da due pitbull e viene azzannato

Giovedì 21 Novembre 2019 di Cesare Arcolini
Il vigile fabio Pezzato, a sinistra, e il sindaco di Arzergrande Filippo Lazzarin

ARZERGRANDE (Padova) -  Una scolaresca di 27 alunni, con due insegnanti e un collaboratore, che cammina per strada prima di rientrare all’asilo. Improvvisamente compaiono sulla stessa strada due cani pitbull. Sono senza guinzaglio e museruola. E corrono verso il gruppo di bambini. Sono momenti di terrore. Gli animali potrebbero azzannare i piccoli, ma ecco che arriva un “eroe”. Forse qualcuno di quei bambini ha addirittura pensato a un “super eroe”, di quelli che si vedono al cinema. Invece è un vigile del paese, il vice comandante Fabio Pezzato, 46 anni. Vede la scena, realizza immediatamente il pericolo che incombe e raduna il gruppo, urla con quanto fiato ha in gola al titolare della falegnameria proprio lì di fronte di aprire la porta. Riesce a far entrare alunni e insegnanti. Ma intanto i due cani gli sono addosso. Pezzato estrae la pistola, ma non vuole abbattere gli animali. Cerca di fermarli e viene azzannato a una gamba. Poi arrivano i rinforzi e l’accalappiacani. Tutto finito.

Cane eroe salva i due padroncini dal serpente che lo morde e lo uccide
 
È accaduto ieri alle 10 a Vallonga di Arzergrande. I pitbull erano fuggiti poco prima dal recinto di un’abitazione e al comando dei vigili era già arrivata una telefonata allarmata: un ciclista era stato attaccato dai due animali ed era riuscito a fatica a fuggire. Pezzato si è diretto sul luogo della segnalazione e dopo qualche minuto di ricerche ha visto ad un centinaio di metri i due animali che scorrazzavano sulla strada.
Il vice comandante ha telefonato al servizio veterinario, ma intanto ha provato a bloccare i pitbull. E dopo qualche minuto è accaduto l’imprevedibile.

I 27 alunni della scuola d’infanzia con gli accompagnatori sono passati proprio lungo quella strada: approfittando della mattinata di sole stavano facendo una passeggiata prima di far rientro all’asilo. I cani erano pericolosamente vicini e Pezzato ha avuto l’intuizione di radunare bimbi e insegnanti e li ha fatti entrare nella vicinissima falegnameria di via Montagnon. In un primo momento gli accompagnatori non hanno capito cosa stesse capitando. Soltanto quando si sono ritrovati tutti al sicuro, hanno compreso il grave rischio corso.
Ma per il vigile non era finita. Con i bambini al sicuro, è iniziata la “battaglia” con i due pitbull, un maschio e una femmina, che hanno accerchiato l’agente, abbaiando e ringhiando, mentre numerosi passanti hanno cominciato ad urlare temendo il peggio.

Pezzato ha sfoderato la pistola d’ordinanza, ma ha fatto di tutto per non usarla, nonostante ad un certo punto sia stato azzannato ad una gamba da uno dei due cani. Poi, finalmente, l’arrivo del personale veterinario, che è riuscito a bloccare i due pitbull, utilizzando una corda con cui gli animali sono stati legati.
Dal momento in cui è scattato l’allarme alla fine della mattinata di paura sono trascorsi novanta interminabili minuti. Con i pitbull legati, l’agente Pezzato è crollato a terra esausto. Non tanto per il dolore provocato dal morso, quanto per la fatica e le energie nervose profuse durante il salvataggio della scolaresca. Il quarantaseienne è stato accompagnato al pronto soccorso: la divisa d’ordinanza gli ha protetto la gamba, comunque ferita. Al vigile sono stati somministrati farmaci per scongiurare possibili infezioni.
La proprietaria degli animali, G.I., 42 anni, rischia ora una denuncia per lesioni e omessa custodia e mal governo di animali. In arrivo anche sanzioni pecuniarie. I cani sono stati portati in una struttura a Selvazzano dove verranno tenuti sotto osservazione per alcuni giorni, per valutare la loro pericolosità.
Nel pomeriggio i genitori dei 27 bambini salvati hanno contattato il municipio per ringraziare pubblicamente il vigile.
 

Ultimo aggiornamento: 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA