CORONAVIRUS

Famiglia si riunisce dopo mesi di isolamento a causa del Covid-19: 14 restano contagiati e uno muore

Martedì 28 Luglio 2020 di Marta Ferraro
Famiglia si riunisce dopo mesi di isolamento a causa del Covid-19: 14 restano contagiati e uno muore
Dopo mesi di distanziamento sociale a causa del Coronavirus, in Texas, USA, una famiglia ha ritenuto sicuro incontrarsi, tuttavia, subito dopo, 14 dei suoi membri hanno contratto la malattia e uno di loro è morto, mentre un altro è ricoverato in terapia intensiva, come riportato da NBC News.

Tony Green, residente a Dallas, ha organizzato un incontro con alcuni familiari, durante il quale nessuno dei sei presenti ha indossato la mascherina o ha seguito particolari precauzioni. Il giorno successivo, Green ha cominciato a manifestare dei sintomi compatibili con quelli del Covid-19.
 

Qualche giorno dopo il suocero, Rafael Ceja, ha viaggiato con la moglie da Dallas a Austin per far visita a una delle loro figlie e assistere alla nascita del loro primo nipote. «Quella notte a Austin, mio ​​suocero si è ammalato», ha raccontato Green. Sua suocera e sua cognata sono risultate positive al virus, così come i genitori del neonato.
In seguito Green è stato ricoverato in ospedale insieme al suocero Rafael, che ha sviluppato una grave forma di polmonite. Inoltre, il virus ha attaccato il sistema nervoso centrale di Rafael Ceja. Poco tempo dopo, la madre di Ceja è stata ricoverata e è morta di Covid-19.

Altre due sorelle di Ceja, una delle sue nipoti e un cognato sono stati infettati in un secondo momento, portando il numero totale dei membri della famiglia a 14 contagiati. Finora dodici di loro si sono ripresi o sono in fase di guarigione, mentre lo stesso Ceja è ricoverato in terapia intensiva.
«Non posso fare a meno di sentirmi responsabile», ha dichiarato alla stampa Green. 


  Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA