La fidanzata si rifiuta di abortire, 36enne la uccide picchiandola con un tubo di metallo: «Non volevo figli»

Venerdì 30 Aprile 2021
La fidanzata si rifiuta di abortire, 36enne la uccide picchiandola con un tubo di metallo: «Non volevo figli»

Picchia a morte la fidanzata incinta perché non voleva avere il figlio. Dmitry Vasyukovich, 36 anni, ha bastonato la fidanzata incinta Marina Vodeyko di 33 anni, usando un tubo di metallo. L'uomo l'ha colpita per 15 volte fino a spaccarle letteralmente la testa e lasciarla a terra nel loro appartamento a Omsk, in Russia.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA