​Perché la maggior parte degli americani non viaggia fuori dagli USA?

​Perché la maggior parte degli americani non viaggia fuori dagli USA?
di Marta Ferraro

L'Organizzazione mondiale del turismo di solito pone l'accento su quali siano i Paesi che ricevono più turisti, ma poco su quali siano quelli dai quali provengono più viaggiatori.

Secondo vari sondaggi, gli americani sono tra i primi 10 tra i cittadini più visitati. Tuttavia, se si tengono in considerazione le destinazioni, la realtà è che gli americani sono poco propensi a uscire dai loro confini e preferiscono viaggiare all'interno del loro Paese. In effetti, se si considerano solo le destinazioni internazionali, secondo un articolo del Worldatlas, gli americani scompaiono dalle prime posizioni.

Prova di questo fenomeno è che meno della metà degli americani ha un passaporto. Si stima che il 42% dei residenti negli Stati Uniti possiede il documento che autorizza i viaggi all'estero, una percentuale che in cifre assolute significa circa 136 milioni di persone. Nel 1990 il numero di americani senza passaporto era di 10 milioni, pari al 4% della popolazione. Questo atteggiamento è spesso attribuito semplicemente al fatto di non avere abbastanza tempo libero per viaggiare. 

Tra le altre possibili cause, alcuni ritengono che il cosiddetto sogno americano influisca su tale scelta. Un'altra motivazione potrebbe essere correlata alle dimensioni degli Stati Uniti che essendo molto estesi consentono sempre di conoscere e scoprire nuove cose. Inoltre, per la mentalità americana è più importante possedere le cose che acquisire esperienze e dunque, gli americano preferiscono spendere i loro guadagni più nello shopping che nei viaggi. 
Venerdì 2 Agosto 2019, 14:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP