Manovra, via libera a chi esercita professioni sanitarie senza titolo

Manovra, via libera a chi esercita professioni sanitarie senza titolo
ARTICOLI CORRELATI
5
  • 1071
La manovra dà il via libera a chi esercita professioni sanitarie senza titolo. Nella legge di bilancio compare una deroga per l'iscrizione agli ordini per chi ha svolto professioni sanitarie senza il possesso di un titolo abilitante per l'iscrizione all'albo. Il riferimento è a tecnici sanitari e di laboratorio, tecnici della riabilitazione e della prevenzione, potranno continuare a svolgere l'attività professionale iscrivendosi in appositi elenchi speciali, se hanno lavorato per un periodo minimo di 36 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 10 anni.
Domenica 23 Dicembre 2018, 22:23 - Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 09:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-12-24 12:32:13
i governo dell'onesta VERGOGNA!
2018-12-24 11:04:07
probabilmente c'era qualche amico senza titoli da regolarizzare, in barba tutti quelli che hanno studiato. ci vorrebbe solo un po' di onestà quando si è seduti su quella sedia.
2018-12-24 08:40:23
Un’eccellente dimostrazione plastica del governo in carica...
2018-12-24 08:40:04
Evviva un'altra legalizzazione per chi delinque!!! Onestà onestà?????? ma tanto non hanno nessuna vergogna!!!!!
2018-12-24 08:31:05
Ricapitolando: Se sei Laureato con tanto di esame di stato, sborserai per sempre 150€/anno per essere iscritto all’Ordine/Albo Pro: nessuno Se invece non hai una Laurea, potrai continuare a fare ben tranquillo il tuo lavoro sborsando sempre le 150. Il vantaggio dell'iscrizione all'Albo e' dell'Albo stesso,come tutte le truffe di questo Stato fatto e goverrnato da ladri! Vergogna!!!!!

QUICKMAP