CORONAVIRUS

Scuola, Lucia Azzolina ai docenti: «Daremo certezze agli studenti»

Lunedì 31 Agosto 2020
Scuola, Lucia Azzolina ai docenti: «Daremo certezze agli studenti»

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha inviato una lettera a docenti, presidi e personale scolastico tutto appena prima della riapertura delle scuole. «Respingeremo sempre con forza le insinuazioni che mirano a gettare discredito sulle istituzioni scolastiche e soprattutto su chi ci lavora. Come quelle che danno già per certa una fuga ipotetica di insegnanti dalle classi - scrive - O le narrazioni secondo cui non ci saranno corsi di recupero perché i docenti si rifiutano di farli. Traduzioni semplicistiche che rischiano di fare danno al sistema. Dimostriamo ancora una volta che il corpo dei docenti è sano. Composto da insegnanti che ci credono. Che amano il proprio lavoro e lo svolgono con professionalità e impegno». 

Scuola, i presidi: autocertificazione per l’inizio delle lezioni. Trasporti, sale la capienza
Scuola: bus pieni all'80%, ma almeno quattro Regioni vogliono rinviare l'apertura

Il dibattito di questo periodo ha schiacciato la «questione scolastica troppo spesso sul lato sanitario, dimenticando il vero obiettivo della riapertura: i bisogni educativi dei nostri studenti, a cui tutti noi ci siamo dedicati come personale della scuola. E attorno a questa nuova attenzione per il sistema scolastico sono emerse narrazioni spesso semplificate, alcune volte allarmistiche, quasi sempre ingiuste sul personale scolastico. In questi mesi avete lavorato tantissimo: ci avete messo il cuore e l'anima».

E c'è una «battaglia» che la ministra Azzolina vuole portare avanti, «eliminare la classi sovraffollate». E in una lettera al personale della scuola spiega che i fondi ci sono: «Porteremo avanti questo percorso. Così come dobbiamo immaginare e realizzare un Piano pluriennale di investimenti sull'edilizia scolastica, grazie all'impiego delle risorse provenienti dal cosiddetto Recovery Fund. Abbiamo un obiettivo preciso, da raggiungere in tempi certi: dotare il nostro Paese di scuole migliori, più sicure e funzionali alle esigenze di studentesse e studenti».
 


 

Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 07:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA